È stata Janet Yellen a far scendere bitcoin?

È stata Janet Yellen a far scendere bitcoin?
cryptonomist.ch INTERNO

Tuttavia appena dopo aver toccato i 48.000$, il prezzo di bitcoin ieri risalì, proprio in concomitanza con la diffusione delle dichiarazioni di Yellen, fino a tornare a 54.000$ nel corso del resto della giornata.

Ascolta qui download. Ieri il segretario al Tesoro USA Janet Yellen ha espresso opinioni sfavorevoli su bitcoin, ed il prezzo di bitcoin è sceso.

Quindi il calo repentino di ieri non può essere dovuto alle dichiarazioni di Yellen. (cryptonomist.ch)

Se ne è parlato anche su altri giornali

È stato identificato un settore tra il Belvedere e il cimitero meritevole di approfondimenti che verranno svolti da personale altamente qualificato nell’immediato. Per supportare le famiglie coinvolte nel crollo della falesia del cimitero è disponibile uno sportello di sostegno psicologico contattando il numero 0185 729081. (Levante News)

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Rapallo e una squadra di sommozzatori con una motobarca che hanno lavorato fino a tarda sera sul litorale per recuperare i feretri La frana, le cui cause sono ancora da accertare, ha interessato anche una strada adiacente. (RagusaNews)

Le operazioni di smontaggio da terra, pur molto complesse, dovrebbero aiutare a mitigare il rischio di un’ulteriore cedimento. Stato di mobilitazione, che cos’è. Lo strumento cui la Regione vuole ricorrere per il crollo di Camogli è lo stato di mobilitazione, introdotto dal Decreto Legislativo n. (GenovaToday)

Cimitero di Camogli, riprese le ricerche dei resti umani caduti in mare. Ma la falesia si muove ancora

Pertanto nel paese stanno di fatto aumentando le barriere ed i limiti allo scambio di criptovalute, come accade già da tempo. Tuttavia questi ultimi non sono basati sulle blockchain delle privacy coin, pertanto gli scambi di Monero, Zcash, Dash sui DEX non risultano particolarmente agevoli, nei rari casi in cui risulta possibile farlo (Cryptonomist)

Sul luogo del crollo si sono recate squadre di sommozzatori dei vigili del fuoco, imbarcazioni della Guardia Costiera e degli stessi pompieri, oltre a un elicottero dei Vigili del Fuoco. Sono circa duecento le bare trascinate via dalla una frana e finite in mare e sugli scogli. (l'Adige)

Ieri pomeriggio, nelle prime ore di intervento, sono state recuperate 10 casse che saranno conservate in una struttura dedicata predisposta dalla protezione civile, in attesa di una nuova sistemazione. (Genova24.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr