Siena, violenza di gruppo: interrogati gli indagati

Corriere Fiorentino INTERNO

shadow. Si è concluso nel tribunale di Siena l’interrogatorio di garanzia di due dei quattro indagati per una presunta violenza di gruppo di una giovane di 22 anni.

Per la protezione della giovane è stato attivato il protocollo «Codice Rosso» che viene usato nei casi di vittime di violenza

La vittima è una ragazza di 21 anni che vive in provincia di Siena.

La violenza sessuale, secondo quanto ricostruito dalla Procura senese diretta da Salvatore Vitello, è avvenuta all’incirca una settimana fa: i ragazzi si sarebbero trovati all’interno di un’abitazione assieme alla vittima. (Corriere Fiorentino)

Ne parlano anche altre fonti

Indagini in corso. Serie A, scattano le manette: tre arresti e un indagato a Siena, le accuse. Il misfatto sarebbe avvenuto, secondo le prime ricostruzioni, in un’abitazione privata. Manolo Portanova, domiciliari al calciatore del Genoa: i dettagli. (CalcioToday.it)

Le accuse nei confronti dell’uomo erano pesantissime: “Violenza sessuale con l’aggravante dell’età inferiore ai 10 anni”. L’assoluzione è arrivata dopo quasi quattro anni: “Formula piena per non aver commesso il fatto”. (Casteddu Online)

Una moglie, una madre e una bimba vittime di violenze. La prima e più delicata operazione è stata eseguita ieri dai poliziotti di Squadra mobile e Volanti. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

«Rapinato da due ragazzi», ma la storia è diversa: denunciato per violenza sessuale

Indagini in corso. Serie A, tre arresti e un indagato a Siena, le accuse. Dalle prime ricostruzioni i fatti sarebbero avvenuti, in un’abitazione privata la settimana scorsa. Le accuse di stupro arrivano da una ragazza 21enne, coinvolto anche il calciatore del Genoa Manolo Portanova. (CalcioToday.it)

Tra gli arrestati, secondo quanto sarebbe emerso, ci sarebbe un calciatore del settore giovanile di una squadra di serie A. La scorsa settimana la ventenne aveva presentato la denuncia, raccontando che la violenza sessuale era avvenuta durante una festa privata in un'abitazione a Siena (Yahoo Notizie)

E’ la ricostruzione dei carabinieri del Norm di Ancona, che hanno denunciato il senza fissa dimora con le accuse di violenza sessuale, calunnia e spaccio di stupefacenti. Dopo il rifiuto di lei nel concedersi, il 45enne avrebbe iniziato a palpeggiarla nelle parti intime. (AnconaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr