Juve bruttina e letale: ecco la differenza con Sarri e Pirlo

Juventus News 24 SPORT

Blindando la porta grazie all’esperienza della vecchia guardia (Bonucci e Chiellini) e portando a casa anche le partite sporche, con quella di San Pietroburgo: Juve bruttina ma letale.

Ecco la vera differenza rispetto a Sarri e Pirlo, incapaci di scindere risultati e bel gioco

Il quarto 1-0 consecutivo certifica che la Juve ha trovato un punto di equilibrio – sicuramente non definitivo – ma efficace. (Juventus News 24)

La notizia riportata su altre testate

JUVE SENZA BOMBER – «La Juve ha cambiato anima, non ha un centravanti, a volte ci pensano gli altri, a volte il falso 9 è un niente 9, aspettando il verissimo 10 Dybala: essenziale, anche se pure lui non è un trapanatore di avversari» L’analisi del giornalista sul Repubblica. (Juventus News 24)

Nuovo record per Leonardo Bonucci, uno tra i big che hanno figurato nella difficile trasferta di San Pietroburgo contro lo Zenit, poi vinta con un gol di Kulusevski. I numeri parlano chiaro: 74 apparizioni in Champions League, 20 in Europa League e infine sei nelle qualificazioni di El (Tutto Juve)

JUVE MIGLIORATA – «Nel far fatica, nella voglia di sacrificarsi per il compagno, di non subire. SPIRITO DI SACRIFICIO – «C’è da parte di tutti spirito di sacrificio e voglia di non subire. (Juventus News 24)

È il quarto 1-0 di fila (la Repubblica)

Ieri è stato un giorno di festa per noi. Non eravamo ansiosi, volevamo dimostrare che possiamo e vogliamo produrre un calcio attraente" (TUTTO mercato WEB)

Dopo la stabilità dietro si passa naturalmente alla matrioska di Chiesa, quello che risolve le partite, fa reparto quasi da solo, chiama la palla, strappa sulla fascia. Naturale che ancora debba “essere più bravo tra le linee, giocare meglio, più pulito tecnicamente” con tutto quello che si ritrova a spendere durante una partita. (OneFootball - Italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr