Vaccino Covid Sputnik V, D’Amato: «In grado di produrlo qui nel Lazio»

Vaccino Covid Sputnik V, D’Amato: «In grado di produrlo qui nel Lazio»
Corriere Roma INTERNO

«Perché nei vari scenari, si tenga conto della bontà di questo vaccino - ha spiegato l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato - senza ovviamente voler saltare alcun passaggio con le autorità regolatorie».

«Se riceverà l’ok dell’Ema (Agenzia europea per i medicinali, ndr) e dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco, ndr), per noi l’importante sarà avere un vaccino efficace.

Poco importa da quale Paese arrivi - precisa D’Amato, che non ha mai nascosto il suo interesse per Sputnik V -

La Regione Lazio, in attesa del vaccino made in Italy ReiThera-Spallanzani, punto tutto sulsiero russo Sputnik V. (Corriere Roma)

Se ne è parlato anche su altri media

A 42 giorni dalla somministrazione del siero "il 98% dei vaccinati aveva sviluppato IgG specifiche, gli anticorpi". Per i medici dell'istituto romano lo Sputnik V può giocare un ruolo importante nei programmi vaccinali contro il Sars-Cov-2. (Today.it)

Su questo fronte, aggiunge il Segretario di Stato per la Sanità Roberto Ciavatta "abbiamo lavorato duramente per superare le difficoltà incontrate negli approvvigionamenti Ed è stao scelto quello russo. (La Repubblica)

Il vaccino è stato approvato in Russia, Bielorussia, Argentina, Bolivia, Serbia, Algeria, Palestina, Venezuela, Paraguay, Turkmenistan, Ungheria, UAE, Iran, Repubblica di Guinea, Tunisia, Armenia, Messico, Nicaragua, Bosnia Herzegovina, Libano, Myanmar, Pakistan, Mongolia, Bahrain, Montenegro, Saint Vincent e Grenadines, Kazakhstan, Uzbekistan e Gabon. (San Marino Rtv)

Verso l'ok pure al vaccino russo: "È efficace al 92%, si può usare"

Più di 320 in tutta Italia; 22 nel Lazio, di cui 19 nella sola città di Roma. Tanti sono i medici vittime del covid, scomparsi mentre svolgevano il loro lavoro di assistenza ai pazienti. (Inews24)

La Repubblica di San Marino riceverà nei prossimi giorni il primo lotto di vaccino russo contro il coronavirus Sputnik V, come annunciato venerdì dai ministeri della salute e degli affari esteri del microstato sud-europeo. (Sputnik Italia)

“I dati disponibili depongono per un ottimo profilo di sicurezza a breve termine” per il vaccino russo. “Per quanto riguarda la domanda del vaccino russo all’estero, è davvero alta - ha detto all’agenzia Tass il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov - Così alta che supera significativamente la capacità di produzione” (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr