Gina Lollobrigida: nuova accusa per l'assistente Andrea Piazzolla

Gina Lollobrigida: nuova accusa per l'assistente Andrea Piazzolla
Virgilio Notizie CULTURA E SPETTACOLO

L’avvocato di Andrea Piazzolla, Filippo Morlacchini, ha dichiarato di “sperare di essere sentito presto dal pm

A dare il via alla nuova inchiesta sono stati Milko e Dimistri Skofic, figlio e nipote di Gina Lollobrigida.

A mettere in contatti la donna e l’assistente di Gina Lollobrigida sarebbe stato Antonio Salvi, nel ruolo di intermediario.

Gina Lollobrigida: nuova accusa per l'assistente Andrea Piazzolla L'ex assistente di Gina Lollobrigida è di nuovo accusato di circonvenzione di incapace ai danni della diva 93enne. (Virgilio Notizie)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Contestazione mossa anche a un intermediario dell'affare, Antonio Salvi, e alla responsabile della casa d'aste, Raffaella Colasanti: avrebbero partecipato al raggiro. Sentita in Procura, l'attrice, seppure legata a Piazzolla, avrebbe esclamato al pm: «Io non voglio vendere niente» (Il Mattino)

Si tratta di un patrimonio di un valore di 300.000 euro, che all’asta sarebbe potuto arrivare anche a un milione. Avrebbe raggirato Gina Lollobrigida. Piazzolla è diventato amministratore unico dell’immenso patrimonio di Gina Lollobrigida, dopo l’allontanamento dei figli e dopo che il giudice tutelare l’aveva nominato amministratore di sostegno, considerando la Lollobrigida non in grado di amministrare correttamente il proprio patrimonio. (Periodico Italiano)

Gina Lollobrigida, l’ex manager Andrea Piazzolla verso il processo per circonvenzione di incapace

Un tesoro di cinquanta pezzi dal valore di (almeno) 300 mila euro che Andrea Piazzolla, l’ex factotum della diva 93enne, le ha sottratto approfittando del suo stato di vulnerabilità con l’obiettivo di metterli all’asta. (Corriere Roma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr