Alberto Matano sbotta e non ci sta più: “Ora basta, sono indignato ..”

Alberto Matano sbotta e non ci sta più: “Ora basta, sono indignato ..”
Yeslife CULTURA E SPETTACOLO

Il fratello di Saman ha accusato lo zio Danish Hasnain, che ora è ricercato.

Ieri, nel pomeriggio di Rai 1, il giornalista ha portato all’attenzione uno dei fatti di cronaca nera che in questi giorni hanno scosso il nostro Paese.

Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da La Vita In Diretta (@vitaindiretta). Alberto Matano di fronte a tutto questo non ce la fa a rimanere in silenzio e sbotta: “I segnali c’erano. (Yeslife)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Ormai agli occhi degli appassionati non fa più notizia un uomo tutto d’un pezzo, come Alberto Matano. Il conduttore de La Vita in Diretta svela a tutti le sue enormi debolezze, per una prova da affrontare con il suo predecessore. (ultimaparola.com)

Ma ecco che cosa ha detto Alberto Matano commosso fino alle lacrime su Denise. Matano ha voluto fare una precisazione e dire alcune cose:. Crediamo profondamente in questa battaglia di giustizia e di verità (BlogLive.it)

Tra un po’ Alberto Matano lascerà il posto ad altri presentatori che condurranno la versione estiva del programma pomeridiano in onda su “Rai 1“. Nello studio de “La Vita in Diretta”, programma pomeridiano di “Rai 1” condotto da Alberto Matano, un’ospite è salita sul tavolo. (ultimaparola.com)

La vita in diretta, furioso sfogo di Alberto Matano su Saman: "Non solo indignazione", che lezione alla sinistra

La Notaro ha annuito spiegando che ha voluto ringraziare tutte le persone che dal momento dell’aggressione ad oggi le sono state vicino Alberto Matano cede in studio. (Yeslife)

Pare proprio che come anticipato nelle scorse settimane questi saranno gli ultimi giorni che vedremo in onda il conduttore e giornalista calabrese che da due stagione è alla guida dell Vita in diretta. (YouMovies)

Perché state zitte?". Saman, Annalisa Chirico travolge femministe e sinistra: perché si devono vergognare. Non solo (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr