Alta velocità e raddoppiamento ferroviario, la ricetta di Conte per il Sud

Zoom24.it Zoom24.it (Interno)

“Oggi dal Sud vogliamo gettare le basi per il grande cantiere dell’Italia di domani.

Dobbiamo costruire le arterie capaci di spingere e collegare le migliori energie dell’Italia, grazie a un Sud finalmente rivolto ai giovani e alle loro legittime aspirazioni.

Ne parlano anche altri media

"Mi chiedete cosa penso di Renzi, ma cosa dice Renzi del Sud? . Quell'abisso tra "chi parla e chi fa". (la Repubblica)

Siamo qui a Gioia Tauro per far germogliare le nostre idee”. È quanto comunicato a Gioia Tauro dal ministro per il Sud Giuseppe Provenzano, nel presentare gli interventi del ‘Piano sud 2030 sviluppo e coesione’. (L'HuffPost)

Gioia Tauro, un cittadino a Conte: «Blocca a Renzi». EMBED. . . Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Gioia Tauro per presentare il piano per il Sud. Mentre saluta un gruppo di cittadini uno gli stringe la mano e lo incoraggia 'Blocca a Renzi!'. (Il Messaggero)

È in Calabria – ha detto Conte – che oggi apriamo il cantiere dell’Italia di domani. Il piano prevede oltre cento miliardi di euro in dieci anni per spingere gli investimenti e rendere attrattivo il Meridione. (Zoom24.it)

Tempo di lettura 4 Minuti. GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA) – Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è giunto all’Istituto Superiore “F. Severi” di Gioia Tauro per presentare il “Piano per il Sud” (LEGGI LA NOTIZIA DELLA TRASFERTA IN CALABRIA). (Quotidiano del Sud)

Ma la prima causa della fuga, o della fatica di quelli che restano, è l’incertezza e la sfiducia sulle prospettive di futuro del Sud, da qui a dieci, vent’anni. «Perché il Sud non è una causa persa» di Giuseppe Provenzano* Condividi su. (Corriere della Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr