Il guerriero che non fa prigionieri

Il guerriero che non fa prigionieri
La Repubblica SPORT

A questo punto, a quasi 34 anni, Djokovic ha un solo obiettivo: superare Roger e Rafael nel numero complessivo di slam in carriera

La spunta Nole, al servizio, che si porta sul 5-2 e poi, alla risposta, chiude i conti con uno smash.

Quando è in queste condizioni, il guerriero di Belgrado non fa prigionieri.

Recuperato un break, il moscovita si fa però sorprendere cedendo il set proprio quando è al servizio, in svantaggio sul 6-5. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ora inizia l'inseguimento ed è molto bello perché Djokovic ha molta fiducia, credo che Nadal vincerà un altro titolo dello Slam, spero non due ma uno lo vincerà di sicuro. Le parole di Goran Ivanisevic sul GOAT. (Tennis World Italia)

C’è molta qualità tra i ragazzi più giovani e come dicevo prima sono molto vicini a vincere uno Slam. Per me i vari Zverev, Tsitsipas e Medvedev sono molto vicini a vincere un Major. (OA Sport)

Con ottime chance di essere completato entro la fine della stagione perché se c’è un essere umano attrezzato per completare il Grande Slam, quello vero, nell’anno solare, è il fuoriclasse di Belgrado Non una novità, su questi schermi. (Corriere della Sera)

Australian Open, le pagelle: Djokovic inarrestabile, Nadal sufficiente. Male Thiem

Sono andato a intuito, ma ho pensato quello a causa dello schiocco e di come mi sono sentito subito dopo. Non è la prima volta che Nole ammette, sebbene in modo velato, di sentirsi un po’ accerchiato dall’opinione pubblica (Ubi Tennis)

Poco dopo il trionfo di Djokovic nella Rod Laver Arena ha scritto su Twitter: “Le mie più cordiali congratulazioni per aver conquistato il nono trofeo degli Open d’Australia. A nome mio e del governo della Repubblica di Serbia ti auguriamo buona salute, gioia ed una continuazione ancora più proficua della tua carriera sportiva”. (Tennis World Italia)

Nel tabellone maschile a vincere è stato il favorito del torneo Novak Djokovic, al suo terzo successo consecitivo a Melbourne e nono complessivo. Daniil ha giocato alla pari con Djokovic solo nel primo set e si è arreso troppo facilmente allo strapotere serbo, un 3-0 che lascia strascichi in ottica futura (Tennis World Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr