Sanitari non vaccinati, «Non da licenziare, ma da convincere»

Sanitari non vaccinati, «Non da licenziare, ma da convincere»
Telefriuli INTERNO

Per Fedriga potrebbe essere utile un incentivo proattivo per invitare le persone a vaccinarsi, come mail e chiamate.

"Penso che andare verso un percorso nel quale il centrodestra possa trovare maggiori spunti di unità e possa essere una coalizione ancora più compatta, sia positivo" ha affermato, spiegando che sono i cittadini a chiedere chiarezza e compattezza

Per il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga è questa la strada da seguire per il personale sanitario che rifiuti la vaccinazione. (Telefriuli)

Su altri giornali

“Nella campagna vaccinale sono state deleterie le classifiche quotidiane “Se diventasse un vaccino ripetitivo - ha spiegato - a quel punto noi dovremmo passare dalla straordinarietà di questa campagna vaccinale all'ordinarietà, che significa coinvolgere i medici di medicina generale e le farmacie". (Adnkronos)

Bene i rapporti con il Governo: “Ci ascolta, soprattutto sul Recovery Plan”. 08 GIU - “Dobbiamo far capire l’importanza di tutelarsi principalmente per le professionalità sanitarie. E potrebbe essere un’organizzazione difficile per le mete turistiche italiane dove arrivano migliaia di cittadini” (Quotidiano Sanità)

Vista - “Rafforzata quella collaborazione tra Conferenza delle Regioni e Governo nazionale. Grande disponibilità da parte del presidente Draghi. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

'Sanitari non vaccinati, puntiamo al convincimento più che al licenziamento'

"La barriera sul canale Valentinis aveva slegato il mare da Monfalcone, una città che vive con il mare e per il mare attraverso la cantieristica e ora, grazie alle risorse regionali ben impiegate dal Comune, anche attraverso il turismo". (Il Friuli)

Resta invariato il limite dei 42 giorni come data massima di prenotazione della seconda dose. Purtroppo invece abbiamo visto che a causa delle classifiche bisognava essere primi, non capendo che in realtà la valutazione dell'efficacia del sistema si ha nel medio periodo» (ilGiornale.it)

Nei primi giorni c’è stata una grandissima adesione, superiore alle aspettative, poi c’è stato un calo. Un'organizzazione straordinaria sul lungo periodo diventa insostenibile - ha sottolineato Fedriga - ma dall'altra parte dobbiamo avere la certezza di garantire il diritto alla salute dei nostri cittadini". (Il Friuli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr