Vaccini: da domenica 9 maggio anche in 18 farmacie sul territorio

Vaccini: da domenica 9 maggio anche in 18 farmacie sul territorio
gazzettamatin.com INTERNO

Vaccini in 18 farmacie. Capacità che crescerà ancora a partire da domenica 9 maggio, quando sarà possibile vaccinarsi in 18 farmacie sul territorio che hanno aderito all’accordo stipulato tra Regione,azienda Usl, Federfarma VdA eAssofarm.

Qui vaccinazioni-elenco-farmacie-aderenti. Vaccini, il punto. Sono oltre 45 mila le dosi di vaccino somministrate nella nostra regione dall’avvìo della campagna vaccinale, agli inizi di marzo. (gazzettamatin.com)

Su altri giornali

Vale a dire i vaccini che, per il momento, sono autorizzati per i soli ultrasessantenni, platea largamente coperta con le vaccinazioni di Usl e medici di famiglia. È comunque un servizio in più, che potrebbe aprire alle vaccinazioni in farmacia in futuro, superato il Covid», spiega Franco Muschietti, presidente di FarmacieUnite. (La Nuova Venezia)

Una maggiore accessibilità al servizio contribuirà anche a migliorare il sistema di tracciamento del contagio sul territorio. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi in Consiglio regionale, rispondendo a Silvio Magliano (Moderati) che la scorsa settimana aveva sollevato il tema del prezzo concordato dei tamponi in farmacia. (La Stampa)

Dunque se tutto va come deve andare, fra un mese ogni farmacia sarà capace di fare 20 iniezioni al giorno. E lo start per i vaccini in farmacia è previsto per il prossimo giugno. (Today.it)

Vaccini in farmacia, 200mila dosi al giorno: ma da quando?

Se avremo tutti i vaccini necessari, riusciremo a fare almeno 20 inoculazioni al giorno, che é il numero base su cui si é stretto l'accordo”. Dunque se tutto va come deve andare, fra un mese ogni farmacia sarà capace di fare 20 iniezioni al giorno. (AvellinoToday)

Risalita sopra 83 l’incidenza cumulativa in provincia di Terni, nel cui capoluogo ieri sono stati certificati 24 nuovi contagi (ilmessaggero.it)

“Continua la lenta discesa dei nuovi casi settimanali – dichiara Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – anche se s’intravedono precoci segnali di aumento della circolazione del virus”. (Quotidiano online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr