Intesa Sanpaolo, Kepler e Citigroup promuovono i risultati

Teleborsa ECONOMIA

L'istituto guidato da Carlo Messina ha annunciato un utile netto di 1,5 miliardi di euro "superiore alla nostra stima di 1,2 miliardi di euro" - spiegano gli esperti - ed ad un consensus che indicava un profitto di 1 miliardo di euro.

Intesa Sanpaolo. (Teleborsa) - Positivi i commenti degli analisti finanziari sul titoloche parlano di "risultati solidi" e ne confermano la view positiva.Di "capitale solido" parlano gli analisti diche portano il target price a 2,8 euro. (Teleborsa)

Ne parlano anche altre fonti

Ad annunciare i numeri, in apertura del Consiglio straordinario convocato sul tema ‘Piemonte next generation’, il presidente della Regione, Alberto Cirio. Un’area questa in cui sono stati raccolti circa 200 progetti, più di 20 cantierabili, per un valore di oltre 700 milioni di euro". (Yahoo Finanza)

Com-Ppa-. (RADIOCOR) 05-05-21 13:40:10 (0378) 3 NNNN La possibilita' di pagare acconti sul dividendo e' stata inserita nello statuto della banca in occasione dell'ultima assemblea degli azionisti. (Il Sole 24 ORE)

Con 1,5 miliardi di utile netto, in crescita del 32%, Intesa Sanpaolo archivia il miglior trimestre di sempre e intravede già per l’intero 2021 un risultato superiore ai 3,5 miliardi a suo tempi indicati negli obiettivi del piano. (Corriere della Sera)

Milano, 7 mag. Bank of America, Credit Agricole CIB, HSBC e JP Morgan hanno agito in qualità di Joint Global Coordinators e ABN AMRO, BNPP, IMI Intesa, Mediobanca, SGCIB, UniCredit e ING Securities hanno agito in qualità di Joint active bookrunner sull’operazione (LaPresse)

“Resta una priorità – afferma Messina – nel mese di maggio distribuiremo circa 700 milioni di dividendi in contanti, il quantitativo massimo stabilito dal Supervisore; una volta superate le restrizioni delle BCE intendiamo distribuire in contanti – dalle riserve – la parte restante per raggiungere il payout ratio previsto nel Piano d’Impresa, pari complessivamente al 75% di 3,5 miliardi di utile netto normalizzato 2020. (Finanzaonline.com)

Nell'area intermedia, potrebbero non rimanere la Puglia e la Sardegna, che ambiscono a salire in zona gialla. Zona gialla: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto, province autonome di Bolzano e di Trento. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr