Studentessa senza Green pass: lezione sospesa e i compagni la insultano

Studentessa senza Green pass: lezione sospesa e i compagni la insultano
corriereadriatico.it INTERNO

Così la lezione è stata annullata dalla docente, decisione che ha scatenato la rabbia degli altri studenti.

APPROFONDIMENTI L'ATTACCO Scritte anti Green pass, imbrattati nella notte a Gabicce e Cattolica.

Aumento dei positivi nelle fasce da 6 a 13 anni, soprattutto in una provincia. Il Green pass è obbligatorio all’università per seguire le lezioni in presenza.

Una studentessa di Filosofia dell’Università si è presentata in aula senza avere il Green pass, ma è stata inviata ad uscire, ma lei si è rifiutata. (corriereadriatico.it)

La notizia riportata su altri media

Fino all’ultimo episodio, al centro del discorso della 20enne, tra i rappresentanti del gruppo “Studenti Unibo contro il green pass”, avvenuto il 6 ottobre scorso. Ha scelto di andare comunque a lezione, nonostante l’assenza di green pass come invece prevedrebbe la normativa. (Il Fatto Quotidiano)

Lei, No Green pass convinta, è stata allontanata dall’aula perché non in possesso della certificazione anti-Covid. Insomma, «ci spingono all’odio l’uno contro l’altro», continua la studentessa di Bologna. (Open)

Negate le aggressioni denunciate dalla ragazza, Silvia Ramella Pezza, almeno per quanto riguarda i fatti avvenuti all’interno dell’ateneo: “Che io abbia visto non c’è stata nessuna aggressione, soltanto uno scambio di opinioni contrastanti E’ quanto sostenuto da Luisa Lugli, la professoressa universitaria che ha sospeso la lezione dopo aver invitato una studentessa biellese a lasciare l’aula, in quanto sprovvista di green pass. (La Provincia di Biella)

Università, studentessa No Green Pass si rifiuta di uscire dall'aula (VIDEO)

Gli altri occupanti dell’aula – una cinquantina in tutto, costretti a tornare a casa – avrebbero iniziato ad aggredire verbalmente la loro collega No Green pass. Ma la giovane studentessa di Filosofia dell’Università di Bologna non aveva il Green pass. (Livesicilia.it)

È la testimonianza di Silvia, studentessa di 20 anni di Filosofia all’Università di Bologna, raccontata durante la manifestazione No Pass in piazza Maggiore (CorriereTv) «Ho scelto di non aderire all’infame carta verde e di presentarmi in aula. (La7)

Ricordiamo, infatti, che la didattica mista è garantita dall’Università, dove invece l’accesso è regolato dal possesso obbligatorio del Green Pass La studentessa No Green Pass, dopo essere entrata passando dai controlli all’accesso (dove le è stato fatto notare che occorreva la certificazione verde), si è seduta in fondo all’aula. (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr