"Scuole aperte, anzi no", i sindaci scelgono la linea della fermezza e chiudono gli istituti

Scuole aperte, anzi no, i sindaci scelgono la linea della fermezza e chiudono gli istituti
AgrigentoNotizie INTERNO

Una linea contestata dai sindaci che, alla fine, hanno deciso di adottare un'ordinanza ai sensi dell'articolo 54 del Tuel (insomma, un provvedimento d'urgenza) che rinvierà fino a lunedì l'attività scolastica.

Una sola consapevolezza: il contagio corre e non abbiamo dati ed elementi certi sulla reale situazione epidemiologica e sanitaria

C'è chi ha chiuso le scuole e chi - in applicazione di quanto deciso coralmente con Anci - solo sospeso l'attività didattica in presenza. (AgrigentoNotizie)

Se ne è parlato anche su altri media

"Secondo un comunicato della consulta provinciale - ha spiegato il sindaco Cateno De Luca - gli studenti delle scuole superiori richiedono screening di massa, dotazione da parte delle scuole di mascherine ffp2 e potenziamento dei trasporti". (MessinaToday)

Nello specifico il sindaco di Carini demanda ai dirigenti scolastici le modalità e le condizioni per attivare la cosiddetta didattica a distanza. Già nei giorni scorsi le commissarie prefettizie avevano già espresso la loro posizione, evidenziando che “il quadro normativo vigente prevede lo svolgimento in presenza della didattica scolastica”. (partinicolive)

Anche a Palermo una trentina di genitori hanno deciso di impugnare davanti al Tar l’ordinanza numero 2 del sindaco Orlando emanata ieri sera per disporre la chiusura delle scuole fino a lunedì. (Risoluto)

Sicilia, aggiornamento task force per tutela docenti e studenti

“I Sindaci possono derogare, per specifiche aree del territorio o per singoli istituti alle disposizioni di cui al comma 1 della citata legge, esclusivamente in zona rossa e in circostanze dì eccezionale e straordinaria necessità dovuta all’insorgenza di focolai o al rischio estremamente elevato di diffusione del virus SARS-CoV-2 o di sue varianti nella popolazione scolastica. (MessinaToday)

Per questo abbiamo deciso di firmare congiuntamente delle ordinanza di chiusura delle scuole che permetta di superare questa fase La Regione, come saprete, ha stabilito che domani si dovrà tornare in classe. (Sicilia ON Press)

È questo quanto deciso dopo tre ore di task force regionale convocata dall’assessore all’Istruzione Roberto Lagalla, che ha visto la partecipazione dell’assessore alla Salute Ruggero Razza, i dirigenti dell’ufficio scolastico regionale, il prof. (Il Giornale Di Pantelleria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr