Caso Saman, cugino estradato dalla Francia arrivato in carcere a Reggio Emilia

Caso Saman, cugino estradato dalla Francia arrivato in carcere a Reggio Emilia
Più informazioni:
LaPresse ESTERI

(LaPresse) – Il cugino di Saman Abbas, la 18enne pakistana residente a Novellara (Reggio Emilia) di cui si sono perse le tracce a fine aprile, è stato portato nel carcere di Reggio Emilia, dopo essere stato preso in carico a Ventimiglia (Imperia) dalle autorità italiane.

È tra i cinque indagati per la sparizione della ragazza che si era opposta a un matrimonio combinato, insieme ai genitori, uno zio e a un altro cugino

L’uomo, sospettato di omicidio e occultamento di cadavere in concorso, era stato fermato a Nimes, in Francia, nei giorni scorsi, mentre si trovava a bordo di un Flixbus diretto a Barcellona. (LaPresse)

Ne parlano anche altre fonti

Omicidio di Saman, l'arrivo in carcere a Reggio del cugino estradato. Ad attendere il convoglio una schiera di telecamere e obiettivi, gli stessi che da settimane seguono le indagini per ritrovare Saman. (La Gazzetta di Reggio)

Secondo le accuse, infatti, Ijaz, avrebbe partecipato all’uccisione e alla successiva sparizione del cadavere, con i genitori, lo zio di Saman e un cugino Ikram Ijaz, cugino di Saman Abbas la ragazza scomparsa in Emilia Romagna, è stato estradato questa mattina al confine italo-francese di Ventimiglia, da dove è partito alla volta del carcere di Reggio Emilia. (SanremoNews.it)

Caso Saman, il cugino estradato dalla Francia. Si cerca ancora il corpo della 18enne

Alla frontiera di Ventimiglia è stato preso in custodia dai carabinieri di Reggio Emilia che lo stanno portando nel carcere della città. Il cugino era stato arrestato il 29 maggio scorso a Nimes, in Francia, dalla polizia transalpina su mandato di arresto europeo spiccato dal tribunale di Reggio Emilia su richiesta della Procura (leggo.it)

Il giovane era stato fermato a Nimes mentre si trovava a bordo di un Flixbus che lo avrebbe portato a Barcellona. Se al civico 103 di via Cristoforo Colombo, luogo di residenza degli Abbas, non c’è ancora traccia di Saman, a Novellara la sua presenza si avverte ovunque (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr