Ancona, un boato e poi le fiamme: vasto incendio al porto

Ancona, un boato e poi le fiamme: vasto incendio al porto
Senigallia Notizie Senigallia Notizie (Interno)

Nella zona ci sono una ditta che produce azoto liquido, una centrale elettrica, un impianto di metano.

Le fiamme sono partite intorno alle 00:35 all’interno del capannone ex Tubimar.

Il rogo è stato circoscritto dai vigili del fuoco ma ci sono ancora focolai all’interno dell’area.

Sono andati distrutti alcuni camion e le strutture dei capannoni interessati, dove potrebbero trovarsi solventi, vernici e altri materiali potenzialmente tossici. (Senigallia Notizie)

Su altre fonti

l giorno dopo del grande incendio ad Ancona, ci sono ancora zone off limits al porto. I vigili del fuoco lottano ancora contro gli ultimi focolai, mentre sta per cominciare la difficile fase della conta dei danni e della ricostruzione. (Corriere Adriatico)

«Non c’è stato un sgombero, diciamo che c’è stata un’auto-evacuazione - spiega Michele Longo, responsabile della struttura -. La cosa fondamentale è che l’incendio è stato subito circoscritto, altrimenti sarebbe successo un disastro». (AnconaToday)

Il nostro più sentito e doveroso ringraziamento va naturalmente a tutto il personale dei Vigili del Fuoco giunto da diverse città della regione, immediatamente prodigatosi per domare le fiamme e mettere in sicurezza l’intera area. (Vivere Senigallia)

Incendio al porto di Ancona, nuova ordinanza del sindaco: «Netto miglioramento della qualità dell'aria» - CentroPagina

Per molti infatti vi è il rischio crollo dovuto alle fiamme che hanno distrutto tetti e gran parte delle strutture. La visione dei video ripresi dalle telecamere serve dunque per non lasciare nulla al caso. (Cronache Maceratesi)

L'incendio Porto di Ancona: incontro in procura tra Pm e tecnici, sentiti testimoni. "Domani e domenica - anticipa Marchetti - daremo i valori di quello che si è respirato dalle 4 della mattina dell'incendio. (Rai News)

Il sindaco Valeria Mancinelli. Secondo quanto riferito dall’Autorità di Sistema Portuale, al momento sono rimasti diversi focolai attivi all’interno dei capannoni, sui quali i vigili del fuoco stanno continuando l’opera di spegnimento. (Centropagina)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr