Juve, Cherubini: "Trattativa Locatelli lunga perché ora fa la differenza anche un milione"

Juve, Cherubini: Trattativa Locatelli lunga perché ora fa la differenza anche un milione
TUTTO mercato WEB SPORT

LEGGI ANCHE - Juve, Cherubini: "CR7 chiude un ciclo, Kean ne apre un altro

Noi e il Sassuolo volevamo mantenere dei punti fermi e i tempi si sono allungati.

Juve, Cherubini: "Trattativa Locatelli lunga perché ora fa la differenza anche un milione". vedi letture. La trattativa che ha portato Locatelli a vestire la maglia della Juventus è stata probabilmente la più lunga dell'estate e a raccontarla oggi, dopo il successo dell'operazione, è il "Football Director" dei bianconeri Federico Cherubini: "È stata una trattativa molto trasparente per cui forse ha dato l'impressione di essere lunga ma non avevamo nulla da nascondere. (TUTTO mercato WEB)

Su altre fonti

Raccontare che non ci stessimo vedendo quando in realtà lo stavamo facendo sarebbe stato irrispettoso, non avevamo nulla da nascondere Anche perché Ronaldo non è sostituibile, non credo che ci sarebbe stato sul mercato qualcuno di assimilabile a lui. (SOS Fanta)

“Spiacevole gestire il suo addio il 28 agosto”. Il dirigente della Juve ha poi proseguito: "Segnali prima dell'ultima settimana? Noi nella settimana prima di Udine avevamo segnali chiari sulla sua permanenza, per dire. (GianlucaDiMarzio.com)

La Juventus ha messo a segno pochi colpi nell’ultima sessione di calciomercato: tutta la verità di Cherubini che ha svelato i motivi. Ore intense in casa Juventus che si appresta a scendere in campo contro il Napoli allo Stadio Maradona. (Calciomercatonews.com)

Cherubini conferma Raiola: nel 2019, Haaland non avrebbe giocato nella prima squadra Juve

Le dichiarazioni del dirigente bianconero a Tuttosport. Il sito di Tuttosport ha riportato una parte dell’intervista realizzata a Federico Cherubini che uscirà domani sul giornale. Cherubini ha spiegato come si è mossa la Juve dopo l’addio di Cristiano Ronaldo. (Juventus News 24)

Su Dybala: "C'è ottimismo per la sua firma, è al centro del progetto e tutte le parti vogliono trovare un'intesa". "Kean non è il sostituto di CR7, ma l'elemento di un piano per continuare a vincere, ma con un altro progetto (Sport Mediaset)

Una indicazione da seguire ora che, perso un Haaland, la Juve proverà a inseguire il prossimo Seconda squadra o prestito: una prospettiva che chiaramente non poteva andare bene per l'Haaland del Salisburgo, poi passato al Borussia Dortmund dove ha segnato praticamente un gol a partita negli ultimi due anni. (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr