Violenza sessuale fra le pareti domestiche, arrestato il marito

Violenza sessuale fra le pareti domestiche, arrestato il marito
LA NAZIONE INTERNO

La delicata e complessa attività investigativa ha permesso di raccogliere numerosi elementi probatori a seguito dei quali. l’autorità giudiziaria ha disposto la custodia cautelare in carcere per l'uomo

L' attività ha avuto origine da una denuncia presentata da una donna, nella quale si descrivevano in maniera minuziosa le vessazioni e le mortificazioni sessuali subite da tempo da parte del marito, di professione guardia giurata. (LA NAZIONE)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il fatto è avvenuto in Valdera e le indagini della polizia sono partite a inizio aprile. L'uomo, una guardia giurata, ha inflitto per lungo tempo vessazioni alla donna. (gonews)

Nella sentenza del 3 dicembre scorso, pubblicata l’11 gennaio. A queste. argomentazioni, aggiunge la Corte Suprema, “va aggiunta la. considerazione che nel nostro ordinamento sono presenti altre. ipotesi in cui il legislatore ha previsto l’ammissione a tale. (euronews Italiano)

Stanotte una donna in forte stato di agitazione si è presentata al Commissariato di Portici-Ercolano raccontando che, poco prima, era in contatto telefonico con la figlia la quale improvvisamente aveva cominciato ad urlare per poi interrompere bruscamente la telefonata. (ROMA on line)

Violenza sessuale, il padre della ragazza: "Denunciate"

Arrestato per violenza sessuale. Come spiegato dalla donna poco prima che si recasse negli uffici delle forze dell'ordine si trovava al telefono con sua figlia, quando la telefonata e stata interrotta bruscamente. (Fanpage.it)

Sulla base degli elementi raccolti con il supporto della Quarta Sezione della Squadra Mobile Claudio Ciotola, 24enne ercolanese con precedenti di polizia, è stato arrestato per violenza sessuale Tempo di lettura: (anteprima24.it)

Due dei giovani arrestati frequentavano casa nostra perché amici d’infanzia di mio figlio; mangiavano qui per anni e ora hanno tradito quella fiducia che c’era. Il padre della presunta vittima, inizialmente non sarebbe riuscito a rendersi conto di quanto era accaduto. (Livesicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr