No agli under 60, il nuovo limite per AstraZeneca

No agli under 60, il nuovo limite per AstraZeneca
Il Manifesto SALUTE

La decisione è arrivata nel corso della riunione dei ministri della salute dell’Unione Europea che ha seguito la diffusione del parere dell’Agenzia Europea del Farmaco (Ema).

IL GOVERNO ITALIANO, analogamente a quelli di Germania, Francia e Spagna, ha adottato un atteggiamento più cauto rispetto all’Ema.

Il vaccino AstraZeneca d’ora in poi sarà destinato preferibilmente alle persone al di sopra dei 60 anni di età. (Il Manifesto)

Ne parlano anche altre fonti

E' probabile dunque che chi ha già fatto la prima dose riceverà anche la seconda, indipendentemente dall'età. Ma sulle prossime consegne non c'è al momento alcuna certezza, nonostante nel secondo trimestre l'Italia dovrebbe ricevere oltre 52milioni di dosi (Giornale di Sicilia)

Il presidente del Consiglio superiore di sanità ha sottolineato che la seconda somministrazione del vaccino AstraZeneca in chi ha ricevuto la prima dose "è stata elemento di valutazione molto attento". (Fanpage.it)

Così il direttore della clinica malattie infettive San Martino di Genova Matteo Bassetti, che è intervenuto alla trasmissione di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora. Così il direttore della clinica malattie infettive San Martino di Genova intervenuto su Rai Radio1 a Un Giorno da Pecora. (LaPresse)

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

L'Italia ha deciso di allinearsi a questo modus operandi consigliando, dunque non imponendo, questo specifico vaccino per chi ha dai 60 anni in su. Più nello specifico, i primi due lo hanno previsto per chi aveva più di 60 anni, mentre il terzo ha abbassato la soglia addirittura fino ai 55. (Ohga!)

Il Generale Figliuolo ha chiesto ai Presidenti delle Regioni di continuare le somministrazioni dando priorità alle persone fragili e ultra-ottantenni. Astrazeneca da oggi a 60-79enni. L'orientamento del Consiglio superiore di Sanità è quello di somministrare il vaccino AstraZeneca in via preferenziale agli over 60;. (AvellinoToday)

"È essenziale seguire un approccio coordinato in tutta la Ue", ha detto la commissaria Ue alla Salute, Stella Kyriakides. "I casi segnalati – aveva spiegato Emer Cooke, direttrice esecutiva dell’Ema – devono essere elencati come possibili effetti collaterali del vaccino AstraZeneca (QUOTIDIANO.NET)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr