Afghanistan, Usa: con talebani colloqui franchi e professionali

Afghanistan, Usa: con talebani colloqui franchi e professionali
Il Sole 24 ORE ESTERI

I punti chiave I taliban: gli Usa forniranno aiuti umanitari. 2' di lettura. Una delegazione degli Stati Uniti ha svolto dei colloqui con dei rappresentanti dei talebani a Doha.

Il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha definito i colloqui «franchi e professionali».

Si tratta del primo faccia a faccia fra le due parti dal ritiro Usa dall’Afghanistan.

I taliban: gli Usa forniranno aiuti umanitari. (Il Sole 24 ORE)

Su altri giornali

esteri. Al vertice non parteciperanno ne Putin ne Xi Jinping, due dei protagonisti fondamentali per il ruolo che esercitano negli equilibri della regione. (TG La7)

Con queste parole il ministro degli Esteri del governo nominato dai talebani, Amir Khan Muttaqi, ha confermato il buon andamento dei colloqui di Doha, durante i quali rappresentanti dell'Emirato Islamico hanno incontrato una delegazione Usa. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Sono oltre due milioni le ragazze afghane cui oggi viene negato l’accesso al sistema educativo in Afghanistan, dopo che i talebani hanno vietato loro la presenza a scuola a partire dalla secondaria. “L’Unicef continuerà a sostenere la piena realizzazione dei diritti delle ragazze e delle donne in Afghanistan" e "ribadisce che le donne e le ragazze sono vitali per il futuro dell’Afghanistan”, ha dichiarato Salam Al-Janabi dell’Unicef, in occasione della Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze (laRegione)

Afghanistan: Draghi, 'impressione che Talebani e Isis non siano tanto amici'

Alcuni dei diritti fino ad allora riconosciuti alle donne vennero presto rimossi: l’adulterio divenne punibile con la lapidazione mentre il velo divenne nuovamente obbligatorio. Molte donne vennero giustiziate per adulterio (Ticinonline)

Fino a due mesi fa, le forze di sicurezza afghane combattevano contro i talebani e ora che i talebani sono saliti al potere, stanno cercando di vendicare il passato in ogni modo possibile. Anche alcuni soldati che hanno lasciato l’Afghanistan sono convinti che gli estremisti islamici talebani non perdoneranno mai le forze di sicurezza (Basilicata24)

Ricordiamo la bomba alla moschea. Dovremmo capire meglio cosa sta accadendo". (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr