Green pass, revisione nel 2022 con andamento dei dati Covid: valutazione a dicembre

Green pass, revisione nel 2022 con andamento dei dati Covid: valutazione a dicembre
AbruzzoLive INTERNO

Dunque, “se l’andamento dell’epidemia di Covid-19 continuerà ad essere positivo, è ragionevole pensare che con l’anno nuovo ci potrà essere una revisione delle misure e anche del green pass, che potrà dunque essere ridotto nella sua applicazione”.

A tal fine, ha concluso, cruciale sarà proprio la valutazione dell’andamento epidemico che “dovrà essere fatta a fine anno.

Rispetto poi alla scadenza del green pass per gran parte della popolazione, abbiamo comunque davanti un ragionevole tempo per valutare quello che sarà il quadro, augurandosi che da qui a pochi mesi il green pass magari non serva più perchè siamo usciti dalla pandemia”

Mentre ora siamo di fronte ad una applicazione totale del green pass, si potrebbe passare ad una sua applicazione parziale”. (AbruzzoLive)

Su altri media

3 del DECRETO-LEGGE 23 luglio 2021, n 105, ai soggetti che per condizione medica non possono ricevere o completare la vaccinazione per ottenere una certificazione verde COVID-19 Fermo restando che sono esplicitamente esonerati tutti i minori di 12 anni…. (FIMMG Latina)

Mentre ora siamo cioè di fronte ad una applicazione totale del green pass, si potrebbe passare ad una sua applicazione parziale". Una revisione del green pass, ha quindi chiarito, "potrebbe significare mantenere l'attuale carta verde per alcune circostanze e non per altre. (Tiscali Notizie)

La certificazione verde è questione di pochi giorni, ma per ora non sembrano esserci grossi problemi Da venerdì sarà obbligatorio possedere la certificazione verde in tutti i luoghi di lavoro, sia pubblici che privati. (il Resto del Carlino)

Costa: «Scadenza del Green pass? C’è tempo: magari fra pochi mesi non servirà più»

L'aggiornamento del certificazione verde avviene in automatico dopo la somministrazione aggiuntiva. Alla domanda ha risposto oggi il governo sul sito istituzionale: il green pass avrà la validità di un anno a partire dal giorno successivo alla somministrazione della terza dose che, ricordiamo, deve avvenire ad almeno 6 mesi di distanza dalla seconda (l'intervallo è più breve solo per gli immunidepressi e per i fragili per gravi patologie che vengono chiamati direttamente dagli ospedali che li hanno in cura) (Toscana Media News)

Ma dove vado, senza soldi e senza green pass?". La moglie, invece, è stata trasferita da un posto all’altro: "Prima era in una scuola ed è stata spostata in un museo. (IL GIORNO)

Non ci sarà una terza dose di vaccino per tutti: «Al momento non è sul tavolo un’ipotesi di obbligo per la terza dose anti-Covid. La terza dose. Costa ha poi confermato quanto più volte ribadito dall’Istituto superiore di sanità. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr