Tra Iran e Usa qualcosa si muove Ma che succede a Dimona?

Tra Iran e Usa qualcosa si muove Ma che succede a Dimona?
Zazoom Blog ESTERI

Tra Iran e Usa qualcosa si muove.

Stiamo parlando di Iran, naturalmente, e del prossimo negoziato che verrà, chissà.

Stiamo parlando di, naturalmente, e del prossimo negoziato che verrà, chissà.

Poteri che restano per tre mesi anche se ridotti, in attesa che Washington si decida – chiede Teheran – a revocare le sanzioni imposte dagli Usa quando l’rispettava l’accordo fino all’ultima virgola

Ma intanto, cosa sta succedendo a Dimona, il sito nucleare di Israele nel deserto del Negev?

(Zazoom Blog)

Su altre testate

L'arrivo delle salme in Italia è atteso per questa sera, dove ad accogliere i feretri ci sarà Di Maio Lo scambio di accuse riflette il clima di forte tensione politica esistente tra le Fdlr da un lato e Kinshasa e l'esercito ruandese dall'altro. (Yahoo Notizie)

Penso che sia un modo per l’Iran di tornare al rispetto degli obblighi in tema di energia atomica», … Continua L'articolo proviene da il manifesto. «Stanno avendo luogo importanti contatti diplomatici con tutti gli attori, inclusi gli Usa, per vedere se è possibile per Washington tornare nell’accordo, che è stato abbandonato dall’Amministrazione Trump. (Zazoom Blog)

L'espulsione degli ispettori delle Nazioni Unite è stata decisa dal parlamento iraniano a dicembre, dopo l'attentato contro lo scienziato Mohsen Fakhrizadeh, figura chiave del programma nucleare iraniano. (Euronews Italiano)

USA-Iran, spiragli di dialogo

In altre parole, e per almeno quattro anni, gli Stati Uniti di Biden affronteranno le imminenti sfide internazionali utilizzando vecchie strategie preparate per contesti ed epoche diverse. Adesso è tutto pronto per il ritorno alle “origini obamiane” della politica estera americana nei confronti dell’Iran (Inside Over)

- Il viceministro degli Esteri Abbas Araghchi punta a far rimuovere le limitazioni per il settore petrolifero per dare respiro all’economia - L’alto funzionario del Ministero degli Esteri iraniano Abbas Araghchi, viceministro degli Affari Esteri per gli affari politici, ha dichiarato all’interno di un’intervista all’agenzia di stampa statale IRNA che gli Stati Uniti debbano rimuovere le proprie sanzioni sul settore petrolifero di Teheran prima che possano iniziare i colloqui per riportare in vita l’accordo sul nucleare. (Energia Oltre)

Il ministro degli Esteri della Repubblica Islamica, invece, ha assicurato che il suo paese è pronto a discutere la normalizzazione dei rapporti con i paesi del Golfo “senza condizioni preliminari” (Altre Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr