Rissa in piazza delle Erbe a colpi di sedie, il giudice convalida l'arresto del dj. La questura chiude il locale per 5 giorni

Rissa in piazza delle Erbe a colpi di sedie, il giudice convalida l'arresto del dj. La questura chiude il locale per 5 giorni
ilgazzettino.it SALUTE

È stato convalidato l'arresto del 26enne dj di Pozzuoli (Napoli) fermato venerdì sera dagli agenti delle Volanti della Questura di Verona dopo la rissa a colpi di sedie in un locale in piazza Erbe, nella quale erano rimasti coinvolti diversi giovani avventori.

Resterà invece chiuso per cinque giorni il locale in piazza Erbe a Verona dove venerdì sera è scoppiata la rissa.

Nell'udienza, che si è tenuta oggi in Tribunale, il giudice non ha disposto nessuna misura nei confronti dell'indagato rinviando l'udienza a gennaio 2022. (ilgazzettino.it)

Se ne è parlato anche su altri media

La salute ha senza dubbio una posizione centrale nel sistema dei diritti fondamentali. Infermieri no vax Covid, prendono il via le sospensioni. Sono 900 gli operatori sanitari, medici, infermieri e soprattutto oss della USL 3 di Mestre, ad aver rifiutato la vaccinazione Covid. (InfermieristicaMente)

Pubblicità. x. E’ chiarissima la provocazione di Ester Ricci, OSS: “perché tutti gli operatori della sanità possono vaccinare con un corso e noi no?”. So che la Sua testata è molto preparata sul nostro profilo e sul nostro ruolo di tecnici della sanità. (AssoCareNews.it)

Paolo Mariani. Referente SIIET Puglia Non è più accettabile che ciò che da anni è realtà in gran parte del paese dimostrando, dati alla mano, efficacia ed efficienza del sistema, in Puglia non sia nemmeno un miraggio! (AssoCareNews.it)

Marisa, Infermiera: "io umiliata da una OSS con con la terza S, voleva insegnarmi a fare le intramuscolo".

Dalla cima della montagna che fa parte del gruppo del Carega è cominciata a scendere un fiume di neve e detriti, vicino al quale stavano camminando alcune persone che fortunatamente sono riuscite ad allontanarsi dal pericolo. (L'Arena)

La struttura avrebbe imposto il non allertamento dei mezzi di soccorso avanzato e il non invio in Pronto Soccorso di pazienti con “sintomatologia e parametri preoccupanti“. In alcuni di questi casi gli ospiti sono peggiorati notevolmente nelle ore successive e sono stati inviati tardivamente in ospedale (AssoCareNews.it)

Pubblicità. Direttore,. con la presente sono qui a segnalarmi un fatto increscioso che mi è accaduto una settimana fa nella RSA dove lavoro. (AssoCareNews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr