La Corte europea: l'obbligo delle vaccinazioni è necessario

La Corte europea: l'obbligo delle vaccinazioni è necessario
La Sicilia ESTERI

Si tratta della prima sentenza della Corte sulla vaccinazione obbligatoria contro le malattie infantili e, secondo gli esperti, potrebbe avere implicazioni per eventuali politiche di vaccinazioni obbligatorie contro il Covid-19

"L'obiettivo deve essere che ogni bambino sia protetto contro malattie gravi, attraverso la vaccinazione o in virtù dell’immunità di gregge", ha aggiunto la Corte con sede a Strasburgo, stabilendo che non c'è stata violazione dell’articolo 8 sul diritto al rispetto della vita privata della Convenzione europea dei diritti dell’uomo. (La Sicilia)

Su altri media

La narrativa No-vax contro i vaccini e l’obbligatorietà vaccinale viene spesso sostenuta da interpretazioni errate delle leggi, della Costituzione italiana, delle norme o delle convenzioni internazionali, come quelle riguardanti i diritti umani. (Open)

Di tutt’altro convincimento la Corte Europea dei diritti dell’uomo, che afferma che l’obbligo di vaccinazione deciso dallo Stato, al fine di tutelare la salute collettiva, non è una violazione della Convenzione europea dei diritti dell’uomo. (InfermieristicaMente)

Non si trattava, infatti, di vaccini contro il coronavirus, ma di una serie di ricorsi presentati da genitori no vax in Repubblica Ceca. La decisione della Corte europea dei diritti dell'uomo è destinata a far discutere, soprattutto per ciò che riguarda le vaccinazioni contro il Covid-19 e le possibili implicazioni che questa sentenza potrà avere. (Fanpage.it)

Corte Strasburgo, sentenza storica: obbligo vaccini necessario

Per quanto riguarda l’immunizzazione, l’obiettivo deve essere che ogni bambino sia protetto contro le malattie gravi, attraverso la vaccinazione o in virtù dell’immunità di gregge”. A proposito di questi ultimi, “il loro interesse deve essere di primaria importanza. (Imola Oggi)

E' da evidenziare che la sentenza di Strasburgo si riferisce a vaccini "ben noti alla scienza medica". È la prima volta che la Corte europea dei diritti dell'uomo esamina un caso di questo tipo. (Studio Cataldi)

La vaccinazione obbligatoria, afferma la Corte di Strasburgo, rappresenta un'interferenza con l'integrità fisica dell'individuo e, pertanto, riguarda il diritto al rispetto della vita privata, tutelato dall'articolo 8 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr