Russia: il fondatore di Telegram contro il ban delle criptovalute

Cryptonomist ECONOMIA

Regolamentare invece di vietare. Durov sostiene di fatto che gli Stati che decidono di stare alla larga da queste nuove tecnologie rimarranno ai margini del progresso tecnologico ed economico.

Durov ha scritto in un post su Telegram che il ban delle criptovalute proposto dalla Banca Centrale russa porterebbe ad un deflusso di specialisti IT dal paese, distruggendo numerosi settori dell’economia high-tech. (Cryptonomist)

Ne parlano anche altri giornali

Notizie Geopolitiche –. La Banca centrale di Russia ha annunciato una serie di misure volte a contrastare le criptovalute, cosa che ne ha provocato un crollo verticale bruciando in poche ore oltre mille miliardi di dollari. (Notizie Geopolitiche)

Correlato: Governatore della Banca di Russia: vietare le criptovalute nel paese è 'del tutto fattibile'. Stando al rapporto, i possibili rischi sarebbero "molto più alti per i mercati emergenti, compresa la Russia". (Cointelegraph Italia)

Bitcoin a picco, rispetto ai massimi vale la metà. Pesano il caro energia e le restrizioni della Russia e di altri paesi Ue di Sara Bennewitz. Dopo la Cina - che ha proibito gli scambi a settembre - anche Mosca vuole vietare le monete digitali. (La Repubblica)

Le criptovalute in Russia. Non è certo la prima volta che le autorità russe fanno un simile annuncio. Ascolta qui download. (Cryptonomist)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr