Reggio terza città più cara

il Resto del Carlino ECONOMIA

In valori assoluti, l’inflazione a settembre ha generato una spesa supplementare pari, rispettivamente, a 855 e 1196 euro annui, rispettivamente per una famiglia media ed una con 4 persone.

La città più virtuosa è, come in agosto, Ancona, con un’inflazione dell’1,8% e una spesa aggiuntiva per una famiglia tipo pari a “solo” 408 euro su base annua (544 per 4 persone)

Ed ancora una volta Reggio non si schioda dal podio: rimane la terza città più cara d’Italia, in valore assoluto e seconda per quanto riguarda l’aumento percentuale. (il Resto del Carlino)

Se ne è parlato anche su altri media

Una famiglia con due figli solo per gli spostamenti deve mettere in conto una spesa maggiore di +378 euro l’anno. Un impatto fortissimo sull’inflazione, sottolinea il Codacons, con i prezzi al dettaglio che continueranno ad aumentare in numerosi comparti, compresi gli alimentari. (Rai News)

Benvenuto nel mondo siderweb. Login. Inserisci qui le tue credenziali di accesso:. . Username Password Ricordami Login Password dimenticata? Se preferisci puoi anche acquistare i SiderCrediti un modo semplice e diretto per navigare tutto il sito quando ne hai bisogno. (Siderweb)

Secondo il Codacons si prepara una stangata d’autunno da almeno 940 euro per i conti delle famiglie. SCOPRI DI PIÙ. Il rincaro alla pompa arriva dalla crisi energetica. Codacons annuncia una stangata alle famiglie da 940 euro ma ecco da dove arriva (Proiezioni di Borsa)

I prezzi al consumo per l'intera collettività (Nic) al lordo dei tabacchi nel mese sono diminuiti dello 0,2% rispetto ad agosto, mentre sono aumentati del 2,5% su base tendenziale. L'indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca) registra un aumento dell'1,3% su base mensile e del 2,9% su base annua (da +2,5% di agosto), la stima preliminare era +3%. (la Repubblica)

I prezzi al consumo a livello annuale hanno messo a segno una variazione positiva del 2,5% e si sono confrontati con la precedente di 2,0% e con attese a 2,6%. Le stime indicavano un -0,1%. (Money.it)

La città dorica è la più virtuosa tra le 31 città prese in esame con un’inflazione dell’1,8%. Più o meno stabili le voci relative a prodotti alimentari e bevande, articoli per la casa, comunicazione, spettacolo e cultura (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr