Violenze di Capodanno a Milano, quei cattivi ragazzi attirati dallo scintillio della metropoli

La Repubblica INTERNO

L'idea di questo Mirko, slavo, in Italia da vent'anni, è che "basterebbero due ceffoni

Ammette, il buttafuori di noto locale in corso Como, che "certe volte ho paura anche io.

"Ma tutta Milano è così, piena di queste bande di ragazzini arrabbiati che cercano lo scontro, bevono, ti sfidano".

Eppure l'uomo è muscoloso, navigato e parecchio tatuato, esperto delle notti milanesi.

Quando arrivano tutti insieme. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altre testate

Due i giovani arrestati, per ora; un diciottenne e un ventenne. Ogni giorno si aggiungono nuove denunce per le gravissime violenze sessuali della notte di Capodanno in piazza Duomo e nelle vie limitrofe a Milano (Radio Lombardia)

Violenze di Capodanno a Milano, il filmato di una donna e il software facciale per identificare il branco di Ilaria Carra , Sandro De Riccardis. Il padre del 18enne fermato: "Mio figlio non può aver fatto quelle cose" (La Repubblica)

Il gruppo, composto da sei cittadini di nazionalità rumena (due uomini e quattro donne), nel corso dell’intera estate scorsa aveva imperversato nel Nord Italia. (LaPresse) I componenti di una banda specializzata in aggressioni in danno di anziani finalizzate alla sottrazione di monili e orologi di elevato valore sono stati arrestati dai Carabinieri del Comando Provinciale di Treviso, dopo indagini con il coordinamento della locale Procura della Repubblica. (LaPresse)

- MILANO, 13 GEN - La Procura di Milano, che indaga assieme alla Squadra mobile sulle aggressioni sessuali di Capodanno in piazza del Duomo, ha acquisito, da quanto si è saputo, anche una video intervista a due ragazze che hanno raccontato di aver subito pure loro violenze dal branco di giovani, divisi in diversi gruppi, che hanno abusato di almeno nove ragazze, ossia le "persone offese" nell'inchiesta. (Ansa)

In quel momento sono intervenute due amiche della ragazza, che hanno subito lo stesso trattamento e hanno denunciato il giorno successivo. Nelle indagini sulle aggressioni sessuali avvenute in piazza del Duomo, a Milano, la note di Capodanno, e che hanno portato all'individuazione di 18 persone, è stata determinante l'analisi delle telecamere (IL GIORNO)

"Nostro figlio è un bravo ragazzo, non ha fatto nulla". Nella casa del giovane, italiano di seconda generazione di origine nordafricana, gli investigatori hanno trovato i vestiti che il ragazzo indossava a Capodanno (TorinOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr