Spari sulla folla: 6 morti e decine di feriti a Beirut

Spari sulla folla: 6 morti e decine di feriti a Beirut
Il Sole 24 ORE ESTERI

Le tensioni stanno mettendo a dura prova il governo di Najib Miqati, nato appunto a settembre dopo uno stallo di 13 mesi

La manifestazione di giovedì 14 ottobre era stata organizzata dai sostenitori del movimento sciita Hezbollah e dei suoi alleati.

Ascolta la versione audio di questo articolo. 2' di lettura. Beirut di nuovo teatro di scontri.

I manifestanti si stavano raggruppando nei pressi del Palazzo di Giustizia quando sono stati segnalati i primi spari. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altri media

Il bilancio delle vittime, purtroppo ancora parziale, parla di almeno sei morti e decine di feriti. Beirut, strage alla manifestazione: raffiche di mitra, almeno 6 morti e decine di feriti La protesta è sfociata nel sangue oggi a Beirut, in Libano, dove si è assistito a vere e proprie scene di guerra tra raffiche di mitra, scambi di colpi, gente in fuga e cadaveri a terra insanguinati. (Fanpage.it)

Tra mitragliatrici e lanciarazzi, a Beirut ha avuto luogo nelle scorse ore una vera e propria guerriglia urbana, il cui bilancio attuale - di 6 morti e 30 feriti - potrebbe peggiorare ulteriormente. Il tutto è degenerato questa mattina, con i primi colpi esplosi durante una manifestazione davanti al Palazzo di giustizia a Beirut. (Ticinonline)

Fumo visibile dai palazzi, persone nascoste dietro ai cassonetti, pronte a sparare. Entrambi vogliono che al giudice Bitar venga revocata l’indagine (Il Fatto Quotidiano)

Libano, ministro dell'Interno rivede bilancio, 5 morti in scontri a Beirut

Secondo i due partiti sciiti, vicini all’Iran e al governo siriano, “l’aggressione ha lo scopo di spingere appositamente il Paese verso la sedizione su base religiosa“. In un comunicato congiunto, i due gruppi organizzatori hanno parlato anche di “cecchini non meglio identificati” che hanno aperto il fuoco contro una “manifestazione pacifica”. (Il Fatto Quotidiano)

Entrambi vogliono che al giudice Bitar venga revocata l'indagine Mawlawi ha riferito che molte delle persone rimaste ferite sono state raggiunte da spari esplosi da cecchini che erano sugli edifici e ha definito l'accaduto "un segnale molto pericoloso". (Corriere TV)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr