Regione Calabria-Bambino Gesù: accordo per potenziare la rete pediatrica e contenere la migrazione sanitaria

Regione Calabria-Bambino Gesù: accordo per potenziare la rete pediatrica e contenere la migrazione sanitaria
Il Dispaccio SALUTE

Potenziare la rete pediatrica regionale per migliorare la capacità di risposta sul territorio, recuperare la fiducia delle famiglie e contenere la migrazione sanitaria, limitandola alle patologie di elevata complessità.

Su questi dati vuole incidere l’accordo, che avrà durata triennale e prevede una serie di attività che verranno realizzate dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in collaborazione con le strutture, gli specialisti e i pediatri della Regione Calabria (Il Dispaccio)

La notizia riportata su altri media

Milano, 3 ago. (askanews) – “Dobbiamo lavorare per accrescere ogni giorno il livello di cura e assistenza in ogni angolo del Paese. Per questo il protocollo di collaborazione in ambito pediatrico firmato oggi tra Regione Calabria e Ospedale Bambino Gesù va nella direzione giusta”. (Agenzia askanews)

La stragrande maggioranza delle prestazioni (12.049 su 13.195) ha riguardato visite ambulatoriali, esami diagnostici o day hospital. (Telemia)

Su questi dati vuole incidere l’accordo, che avrà durata triennale e prevede una serie di attività che verranno realizzate dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in collaborazione con le strutture, gli specialisti e i pediatri della Regione Calabria (Il Lametino)

Sapia contesta la convenzione tra Regione Calabria e Bambino Gesù, "Attendo che la censurino"

Altrimenti che venga detto apertamente che per l’attuale politica regionale i medici calabresi, quelli che si occupano di patologie pediatriche, non sono affidabili ed è meglio andare fuori regione Il percorso del risanamento della sanità calabrese necessita di rispetto delle parti e conoscenza dei percorsi. (Telemia)

Il patto è stato siglato oggi a Roma, presso il Ministero della Salute, dal presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, e dalla presidente dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù, Mariella Enoc, alla presenza del ministro Roberto Speranza. (Il Vibonese)

L’assistenza pediatrica va organizzata in Calabria. «Purtroppo, si è perpetuata – conclude Sapia – una vecchia prassi, che negli anni non ha diminuito affatto la migrazione sanitaria (Gazzetta del Sud - Edizione Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr