Putin agli Usa, nessun 'poliziotto globale' può fermarci

La Sicilia ESTERI

Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin parlando ad un forum economico dei Paesi ex Urss.

essun "poliziotto globale" sarà in grado di fermare i Paesi che vogliono perseguire una politica indipendente.

Pubblicità

"La Russia sta diventando un po' più forte grazie alle sanzioni", ha proseguito il presidente russo il quale ha aggiunto: "Rubare i beni di qualcuno non ha mai portato a nulla di buono, soprattutto a chi lo fa", riferendosi al congelamento dei beni russi da parte dei Paesi occidentali nell'ambito delle sanzioni a Mosca (La Sicilia)

Su altre testate

"Questo non è uno scherzo", ha detto, "è una cosa seria che avrà un impatto sull'intero sistema di relazioni economiche e politiche". Parlando in collegamento video al Forum economico eurasiatico, Putin ha affermato che Mosca non si tirerà fuori dalla cooperazione internazionale. (Repubblica TV)

"ll presidente Putin ha fallito – ha detto intevenendo alla George Washington university – e non ha raggiunto neanche uno dei suoi obiettivi strategici. Come Blinken Scholz ha sottolineato che il presidente russo "ha già mancato i suoi obiettivi strategici" (QUOTIDIANO NAZIONALE)

“La questione non è solo in Russia e non solo in Cina, è in molti altri paesi del mondo. (askanews) – Vladimir Putin ha affermato che la Russia sta diventando in qualche modo “più forte” grazie alle sanzioni occidentali. (Agenzia askanews)

Il leader ha poi criticato l'Occidente per aver sequestrato i beni russi, dicendo che "il furto di beni altrui non ha mai portato a nulla di buono" "Questo non è uno scherzo", ha detto, "è una cosa seria che avrà un impatto sull'intero sistema di relazioni economiche e politiche". (Il Sole 24 ORE)

(GUERRA IN UCRAINA. (Sky Tg24 )

"Chi cerca di isolare la Russia si fa male da solo". E' necessario, ha aggiunto, "approfondire i processi di integrazione per offrire diretti vantaggi a economie e cittadini dei Paesi dell'Unione (fanno parte dell'Unione economica euroasiatica, Russia, Bielorussia, Armenia e Kirghizistan, ndr), citando le "condizioni geopolitiche". (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr