Tokyo 2020, arriva la conferma: il britannico Cj Ujah positivo al doping. Aveva vinto l’argento nella staffetta 4×100

Tokyo 2020, arriva la conferma: il britannico Cj Ujah positivo al doping. Aveva vinto l’argento nella staffetta 4×100
Più informazioni:
Open SPORT

Il 12 agosto era stato sospeso per presunta violazione delle norme antidoping.

Le regole delle Olimpiadi vogliono che «laddove l’atleta che ha commesso una violazione delle regole antidoping abbia gareggiato come membro di una staffetta, la staffetta sarà automaticamente squalificata dall’evento in questione», e che «tutti i titoli , premi, medaglie, punti e premi in denaro» vengano revocati

Lo sprinter, 27 anni, faceva parte della staffetta 4x100m maschile britannica che ha vinto l’argento alle Olimpiadi 2020 di Tokyo dietro la squadra italiana. (Open)

La notizia riportata su altri media

Tokyo2020: confermata positività al doping dello staffettista britannico medaglia d’argento Ujah. Lo stesso Ujah era stato sospeso già dallo scorso 12 agosto dalla Athletics Integrity Unit dopo che le prime analisi avevano evidenziato la “presenza/uso di una sostanza proibita (Ostarine e S-23)”. (Sportface.it)

Il dossier è in mano al TAS che dovrà esprimersi sull’eventuale squalifica dell’intera squadra La Gran Bretagna potrebbe perdere la medaglia d’argento, che ha ottenuto alle spalle dell’Italia nella 4x100m ai Giochi olimpici di Tokyo. (Corriere del Ticino)

L’Agenzia Internazionale per il controllo del doping ha confermato, in un comunicato ,la positività del primo staffettista della 4x100 britannica che lottò per l’oro di Tokyo con l’Italia di Patta, Jacobs, Desalu e Tortu. (Sky Sport)

Confermata la positività di Cj Ujah, la Gran Bretagna perde l’argento olimpico della 4X100 - L'Unione Sarda.it

Sui giornali esteri in tanti hanno messo in dubbio gli italiani, accusandoli di doping, ma ad aver fatto uso di sostanze proibite prima della finale olimpca è stato un atleta britannico. E’ stata confermata oggi la positività di Ujah alle sostanze vietate Ostarine e S-23 e per questo motivo l’atleta, che era stato già sospeso, verrà squalificato. (SportFair)

Le controanalisi al doping, più di Chiellini come nel simpatico meme di Tortu, e del quartetto azzurro, dovrebbero togliere l'argento di Tokyo alla Gran Bretagna. Ai Giochi l'atletica è stata lo sport più controllato, seguita dal nuoto e dal ciclismo. (ilGiornale.it)

E ora tutti i sospetti, le accuse neanche tanto velate arrivate dalla stampa d’Oltremanica all'indomani dell’impresa degli azzurri, tornano indietro come un boomerang. Lo sprinter 27enne faceva parte della staffetta 4X100 britannica bruciata sul filo di lana da Filippo Tortu, che aveva strappato agli inglesi l’oro per un solo centesimo. (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr