A Mantova la gente si riprende piazze e parchi, tornano a sorridere bar e ristoranti

A Mantova la gente si riprende piazze e parchi, tornano a sorridere bar e ristoranti
La Gazzetta di Mantova ECONOMIA

Tra sabato e domenica si sono rivisti piazze e parchi cittadini pieni di gente, di voglia di vivere.

La voglia di tornare alla normalità della gente lascia ben sperare, ma è dura far rispettare le regole e noi ristoratori abbiamo dovuto impegnarci il doppio».

Mi pare anche che la gente non conosca ancora le regole di comportamento

Spiega Mattia Pedrazzoli, titolare del bar Brasile in centro e dirigente della Fipe: «È andata bene, ma il problema è che si fa fatica a far rispettare le regole. (La Gazzetta di Mantova)

Ne parlano anche altre testate

L’ultimazione dei lavori è prevista entro il primo settembre del prossimo anno, con collaudo entro il primo dicembre Il progetto esecutivo dovrebbe essere approvato entro il 15 giugno e i lavori appaltati entro il 30 ottobre. (La Gazzetta di Mantova)

Nuovo sistema di comunicazione di positività e di tracciamento dei contatti stretti. A tal fine, sarà indispensabile la piena collaborazione di tutto coloro che saranno raggiunti da sms».Le istruzioni complete ed esplicative del funzionamento sono pubblicate sul sito di Ats Val Padana al seguente link https://www. (La Gazzetta di Mantova)

La causa è la perdita accidentale di nafta da un mezzo agricolo in un campo: ora è necessario bonificare. Uno sversamento di gasolio in un canale ha provocato negli ultimi giorni la morte di pesci e anatre. (La Gazzetta di Mantova)

Canestrari: «Non faccio teatro ma animo i pupazzi che creo»

In prima fila c’è la comunità di Felonica che ieri mattina si è riunita in una piccola manifestazione per chiedere di salvaguardare le piccole scuole. I nostri Comuni hanno scuole piccole ma razionali e, in molti casi, recentemente ristrutturate dopo il terremoto del 2012 (La Gazzetta di Mantova)

In questa occasione, dopo i consueti convenevoli, costoro decidevano di andare al Gigante per acquistare generi alimentari con l’asserita intenzione di pranzare insieme nell’abitazione delle due donne. (La Gazzetta di Mantova)

Anno dopo anno. Qui, “un Valtellinese della Bassa”, il ravennate Canestrari, lavora nel suo studio il profumato legno di cirmolo. (La Gazzetta di Mantova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr