Bollettino del 20 febbraio: i dati dell’epidemia di oggi

Bollettino del 20 febbraio: i dati dell’epidemia di oggi
INRAN INTERNO

Il Ministero della Salute, oggi sabato 20 febbraio, ha reso noto il bollettino della pandemia da Covid in Italia. I numeri relativi all’epidemia da Coronavirus in Italia sono stati diffusi tramite tabella sanitaria dal Ministero della Salute.

Infine, nel bollettino, si evince che i decessi hanno subito un incremento di 353 morti portando il bilancio a 95.235

Ministero della Salute: i dati del Covid in Italia nella giornata di venerdì 19 febbraio. (INRAN)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Per questo, non è un caso che secondo dottori.it nel 2020 le prenotazioni di visite psicologiche siano aumentate del 25% rispetto all’anno precedente. Rinuncia (o annullamento) alle cure e un nuovo modo di accedere alla sanità: ecco in poche parole come la pandemia da Covid-19 ha cambiato il modo di curarsi degli italiani. (Vanity Fair Italia)

“Isolamento prolungato, mancanza di gioco all’aperto hanno fatto male anche ai bambini della materna – ha spiegato Novara, riferendosi soprattutto alle chiusure della prima ondata di pandemia -. Il movimento e la natura sono fondamentali per bambini e ragazzi, altrimenti si creano disfunzioni dello sviluppo”. (piacenzasera.it)

Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. (Cosenza Channel)

Covid-19, bollettino del 21 febbraio 2021: i numeri in tempo reale

Penso a tutto il personale medico e sanitario che, per primo, ha dovuto fronteggiare questa pandemia. “Un ringraziamento particolare afferma Cicala va a tutti coloro che si sono adoperati per assistere tutti noi e per non far venire meno la speranza. (Oltre Free Press)

Le chiusure hanno colpito un’intera filiera: oltre allo staff dei locali, anche gli artisti, i tecnici, i fornitori. A distanza di un anno dall’inizio della pandemia da Covid-19, i locali notturni e le discoteche non hanno ancora riaperto. (Futura News)

Ogni giorno puntuale verso le 17, da diversi mesi, la Protezione Civile fornisce i dati del bollettino legato ai numeri dei casi di Covid-19. In zona arancione sono rimaste Toscana, Umbria, Abruzzo, Liguria, Provincia autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, più Campania, Emilia Romagna e Molise (instaNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr