Ddl Zan, la senatrice Masini in Aula dopo il coming out: “Sarebbe grande sconfitta non approvarlo”

Fanpage.it INTERNO

Ddl Zan, la senatrice Masini in Aula dopo il coming out: “Sarebbe grande sconfitta non approvarlo” “Quando capì di me mia madre mi disse ‘Ho paura per te’.

Ora la senatrice di Forza Italia Barbara Masini è intervenuta nuovamente in Aula per difendere il testo contro l'omotransfobia.

Venticinque anni in cui una comunità di persone è costretta a sentirsi figlia in uno Stato minore.

Masini ha votato a favore anche se il suo partito, Forza Italia, si è espresso in modo contrario sul ddl Zan, lasciando però libertà di coscienza

A cura di Annalisa Girardi. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altri giornali

«L’ho fatto perché ho pensato di poter aiutare il dibattito sul ddl Zan. Poi ho avuto un fidanzato vero, dai 18 ai 25 anni, avevo anche pensato di mettere su famiglia». (Corriere della Sera)

Poi c’è Barbara Masini. Grazie a Barbara Masini, grazie alla forza lesbica di sparigliare le carte (GayNews)

Perché sul ddl Zan, anche dentro i partiti che lo sostengono, non c'è una visione compatta. Ddl Zan, discussione prosegue ma strada in salita. Lo dice un senatore del Pd, Tommaso Cerno, che ha chiesto altro tempo e ha individuato ben tre correnti all'interno dello stesso Partito Democratico (ilmessaggero.it)

Si è commossa parlando in Aula, a difesa del ddl Zan, la senatrice di Forza Italia Barbara Masini, che all'inizio di luglio ha fatto coming out. Ddl Zan, gli approfondimenti e le notizie. Al via la sfida sul ddl Zan. (Notizie - MSN Italia)

Per Masini si deve “provare fino all’ultimo perché, comunque la si voglia mettere, un ultimo miglio possibile per un tentativo di incontro c’è ancora Per chi se lo fosse perso o avesse voglia di riascoltarlo, qui trovate il video integrale del mio intervento di stamani. (neXt Quotidiano)

Parla a Open la senatrice di Forza Italia che, dopo aver portato la sua esperienza in Aula è stata vittima di commenti omofobi. Al suo fianco, in realtà, c’è sempre stato Elio Vito, deputato di Forza Italia, “pecora nera” dei forzisti alla Camera. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr