Decreto Covid, ultime indiscrezioni e prime reazioni

Decreto Covid, ultime indiscrezioni e prime reazioni
San Marino Rtv ESTERI

Sì al Super Green pass in situazioni ad alto rischio, ma non sui luoghi di lavoro.

Federalberghi dice sì al green pass per i clienti, ma chiede che la stessa misura sia applicata anche alla forza lavoro.

Pare, infatti, che oltre al Green Pass rafforzato, debbano essere mantenuti nei ristoranti anche distanziamento e riduzione delle presenze ai tavoli

Al momento sono indiscrezioni, per la certezza occorre attendere la pubblicazione del Decreto, ma c'è già chi lo definisce “all'acqua di rose”. (San Marino Rtv)

Su altri giornali

Il green pass è lo strumento su cui il governo ha deciso di puntare per limitare la circolazione del virus: ieri mattina alle 6 i pass scaricati erano 194 milioni. A fare i conti è stato il ministro della Salute Speranza ieri alla Camera. (Il Manifesto)

Sarebbero superate anche l'ipotesi di un'ulteriore riduzione dei tavoli in bar e ristoranti e l'obbligo vaccinale. Da indiscrezioni pare ormai certo il Super Green pass, ovvero il certificato verde per vaccinati e guariti dal Covid, ma non sul lavoro. (San Marino Rtv)

• Grazie a un’estensione del «registro delle opposizioni», potrebbe presto cambiare il modo di difendersi dalle chiamate di telemarketing sul cellulare Ne abbiamo parlato diffusamente nella Prima Ora di ieri, ma i cambiamenti da apportare al bollettino quotidiano sul Covid continuano a tenere banco. (Corriere della Sera)

Il Dl Covid alla Camera, ingresso senza il pass al supermercato e dal medico

La Lombardia fa da apripista: da domani «per dare una rappresentazione più realistica della pressione sugli ospedali», distinguerà tra ricoverati per Covid e quelli con Covid. di Adriana Logroscino. Un vertice per cambiare il calcolo dei positivi e dei ricoverati, su cui si basano le restrizioni. (Corriere della Sera)

Per tutte le altre attività, invece, l'obbligo di chiedere la certificazione verde base scatterà il 1° febbraio. Il governo cerca una mediazione sull'elenco dei luoghi e delle attività che saranno esonerate dall'obbligo del green pass (base o rafforzato). (ilGiornale.it)

In arrivo un Dpcm con le eccezioni all’obbligo di esibire il green pass: la spesa al. supermercato, la farmacia, l’ospedale, l’ambulatorio del medico di base o il veterinario. Un colpo di acceleratore, figlio anche dell’introduzione del Pass rafforzato, che va oltre il target fissato dal generale Figliuolo. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr