Navalny e il mistero sulla giudice che lo condannò: «Mi disse che era pentita. Morì poco dopo»

Corriere della Sera ESTERI

La storia è quella di Natalia Repnikova: la giudice che lo scorso anno convertì la sua sentenza, trasformandola in effettiva da «sospesa» che era.

«Non voglio fare speculazioni», ha ironizzato Navalny, «ma non mi sembrava una paziente particolarmente a rischio [di morire di Covid, ndr]

Quella giudice, ha detto Navalny, è morta sei mesi dopo la sentenza: «Ufficialmente per Covid».

In aula oggi si è scagliato contro il presidente russo: «È un pazzo, e ha messo i suoi artigli sull'Ucraina». (Corriere della Sera)

Su altri media

"L'obiettivo del mondo intero è di assicurarsi che Putin sia rovesciato al più presto", ha detto su Twitter Un folle ha affondato i suoi artigli in Ucraina e non so cosa voglia farne, quel ladro pazzo", ha detto Navalny in aula, citato dalla Bbc. (Adnkronos)

"Questa è una guerra stupida che il vostro Putin ha cominciato ha detto Navalny . l dissidente russo Alexei Navalny ha perso il suo ricorso in appello: la giustizia russa ha confermato infatti la sua condanna a nove anni di reclusione. (RagusaNews)

LEGGI ANCHE > Russia, nuova condanna per l'oppositore Navalny: 9 anni di carcere per frode | Arrestati e poi rilasciati i suoi avvocati. La Russia di Putin ha inasprito la repressione contro l'opposizione prendendo di mira dissidenti, giornali indipendenti, attivisti. (Notizie - MSN Italia)

25 maggio 2022 a. a. a. Si era pentita Natalia Repnikova, la giudice che l'anno scorso trasformò la condanna di Alexei Navalny da "sospesa" ad "attiva". "È una stupida guerra quella che il tuo Putin ha cominciato, una guerra costruita sulle bugie" (Liberoquotidiano.it)

Il principale oppositore del Cremlino a marzo era stato condannato a nove anni di reclusione per frode e oltraggio alla corte, oltre ai 2 anni e mezzo che sta già scontando. L'oppositore russo è stato condannato a marzo per frode e oltraggio alla corte. (Sky Tg24 )

A rendere nota questa notizia è stato Oleg Kozlovsky, ricercatore per la Russia di Amnesty International, su Twitter. Il dissidente russo Alexei Navalny ha perso il suo ricorso in appello nel processo per frode, appropriazione indebita e oltraggio alla Corte. (ZON)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr