AMAZON si scusa, corriere costretti a fare pipì in bottiglie negli USA

AMAZON si scusa, corriere costretti a fare pipì in bottiglie negli USA
Milanoevents.it ESTERI

Iniziate a riconoscere le condizioni di lavoro inappropriate che avete creato per tutti i vostri dipendenti”

Erano però iniziate a trapelare alla stampa USA diverse testimonianze dei dipendenti che confermavano storie di questo tipo, in cui raccontavano di essersi ritrovati costretti a fare pipì in bottiglie di plastica per non arrivare in ritardo al luogo di consegna.

Pocan, sempre attraverso Twitter, ha replicato: “Non si tratta di me ma dei vostri impiegati, che non trattate con sufficiente rispetto e dignità. (Milanoevents.it)

Ne parlano anche altri giornali

Paying workers $15/hr doesn't make you a "progressive workplace" when you union-bust & make workers urinate in water bottles. Le scuse del colosso dell'e-commerce sono arrivate dopo che il rappresentante democratico Mark Pocan aveva ripetutamente condannato le dure condizioni di lavoro dei dipendenti di Amazon e gli sforzi dell'azienda contro i sindacati. (Sputnik Italia)

Tutto nasce da un tweet di Pocan: “Retribuire i dipendenti con 15 dollari l’ora non vuol dire che si tratti di un posto di lavoro all’avanguardia, soprattutto se li costringi a fare ladi plastica”, aveva postato il deputato, riferendosi alla cifra a cui in America i democratici vorrebbero portare il salario . (Zazoom Blog)

Ed ecco che il gigante dell'ecommerce fondato da Jeff Bezos ammette il primo dettaglio imbarazzante di una gestione del personale su cui bisognerà fare evidentemente delle riflessioni. Tempo per fare pausa e andare in bagno: zero. (Tiscali Notizie)

amazon ha ammesso che a volte i suoi autisti sono costretti a fare pipi' nelle bottiglie

Il colosso fondato da Jeff Bezos, dopo averlo ripetutamente negato, stavolta lo ammette e si impegna anche a migliorare le condizioni dei lavoratori. Una scena che ricorda l’ultimo film di Ken Loach, Sorry We Missed You, che racconta questo dettaglio, per non perdere tempo nelle consegne. (Corriere della Sera)

“Se non arriva la convocazione saremo a Roma sotto il Mise il 19 o il 20 aprile”, dicono i lavoratori. (LaPresse)

Leggi su dagospia (Di lunedì 5 aprile 2021) Da www.tgcom24.mediaset.it pacchiha, dopo le accuse mossegli da un deputato del partito democratico Usa, che a, pur diin fretta nella consegna delle merci, . (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr