Figc: Gravina rieletto presidente, battuto Sibilia - Sportmediaset

Figc: Gravina rieletto presidente, battuto Sibilia - Sportmediaset
Sport Mediaset SPORT

Nell'assemblea elettiva presso il Cavalieri Waldorf Astoria a Roma Gravina ha ottenuto 369,84 voti, pari al 73,45%, rispetto ai 132,17 voti, pari al 26,25%, dell'altro candidato, Sibilia.

"Allacciamo gli scarpini e iniziamo a giocare". Gabriele Gravina è stato rieletto presidente della Federcalcio, che guida dal 22 ottobre 2018.

"Allacciamo gli scarpini e iniziamo a giocare", ha detto Gravina nel discorso appena dopo la sua rielezione. (Sport Mediaset)

Ne parlano anche altre testate

L’accordo con l’AssoCalciatori, unito ai finanziamenti elargiti e ai successi oggettivi, come la ripartenza del campionato dopo il lockdown, hanno fatto il resto Gabriele Gravina confermato alla guida della FederCalcio per altri 4 anni: l’attuale presidente della Figc ha ottenuto la rielezioni con il 73,45% dei voti, battendo lo sfidante Cosimo Sibilia. (Il Fatto Quotidiano)

Grazie ancora". La corsa è a due tra il presidente uscente Gabriele Gravina e il numero uno della Lnd Cosimo Sibilia (La Lazio Siamo Noi)

Di diritto in Consiglio i presidenti delle Leghe e dell'AIA: Paolo Dal Pino (Serie A), Mauro Balata (Serie B), Francesco Ghirelli, (Lega Pro), Cosimo Sibilia (Dilettanti) e Alfredo Trentalange (Aia). (Tutto Lega Pro)

Elezioni FIGC, Sibilia: “Prendo atto del risultato, le partite si vincono e si perdono”

Resterà in carica per i prossimi quattro anni. Le elezioni si sono tenute oggi presso l’Hotel Rome Cavalieri della Capitale. (Calcio News 24)

Un movimento che come altri comparti del nostro paese è pronto a ripartire, non potevamo fermarci e non ci fermeremo. Il consenso e l’entusiasmo che mi avete riconosciuto hanno consolidato un’elaborazione del progetto strategico con cui mi sono presentato oggi. (Milan News)

“Io e i cinque consiglieri federali della LND faremo come sempre la nostra parte, sostenendo con convinzione le istanze della base e partecipando ai processi decisionali della FIGC nell’interesse comune del calcio italiano”. (Tuttocampo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr