Sul catasto il no del centrodestra. Il Governo prende tempo sul fisco

Sul catasto il no del centrodestra. Il Governo prende tempo sul fisco
Il Sole 24 ORE INTERNO

In breve Nelle intenzioni dei tecnici, la revisione dovrebbe portare a un avvicinamento progressivo delle rendite ai valori di mercato, a ritmi dell’1% all’anno. L'ipotesi di inserire fra i principi della delega sulla riforma fiscale la revisione del Catasto, anticipata sul Sole 24 Ore di ieri, accende la rivolta del centrodestra.

E la delega non sale sul treno del consiglio dei ministri in programma domani, dominato dalla questione Green Pass nel lavoro. (Il Sole 24 ORE)

Su altri media

A fare la differenza potrebbe invece essere la fattura e tipologia edilizia, l'affaccio, l' «intorno», i servizi. Che potrebbe essere modificato dal parlamento (Il Messaggero)

«Il vertice politico che inevitabilmente deve precedere una scelta delicata e complessa come il varo della riforma fiscale dovrebbe tenersi oggi pomeriggio. Perché oltre al taglio delle tasse ci sarà da finanziare la riforma degli ammortizzatori sociali, il superamento di Quota 100 ed il rifinanziamento di superbonus ed ecobonus. (TGNEWS24)

“Debutta” poi anche l’obbligo di fatturazione elettronica alle categorie esentate fino a questo momento, una nuova Irpef e l’addio all’Irap per ridurre il carico fiscale sulle imprese. Nella nuova riforma fiscale saranno contenute varie novità a partire dalla revisione del catasto e la lotta all’evasione fiscale grazie agli incroci fra le banche dati. (AdHoc News)

Draghi e la riforma del catasto, muro di Lega e Forza Italia: “No a nuove tassa sulla casa”

“Le ipotesi di riforma del catasto avanzate dalla stampa – spiegano – vedono la Lega assolutamente contraria”. “La posizione della Lega e del Parlamento sul tema è chiara: nessun inasprimento delle imposte sugli immobili, né diretto né indiretto, nessuna revisione degli estimi catastali, neanche sotto la foglia di fico della ‘parità di gettito’ (Italia Sera)

Mario Draghi ricorda Beniamino Andreatta a Bologna/ "Riformatore paziente". . SCENARIO ITALIA/ Scelte green e inflazione, l'anticamera di una decrescita infelice (Il Sussidiario.net)

Il nodo dell’aumento delle bollette. Insomma, alla riforma complessiva del Fisco che Draghi vorrebbe portare in Consiglio dei ministri prima possibile, magari già in settimana. (Velvet Mag)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr