Wall Street: apre in calo (Dj -0,5%), dubbi su efficacia vaccini contro Omicron - Il Sole 24 ORE

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Biden ha poi detto che la variante Omicron e' fonte di preoccupazione, ma non deve creare panico

Gli investitori stanno analizzando i rischi posti dalla nuova variante, ma i pochi dati a disposizione alimentano l'incertezza e, di conseguenza, la volatilita' sui mercati.

Nuove restrizioni non saranno necessarie "finche' la gente si vaccinera' e indossera' la mascherina", ha detto.

L'amministratore delegato di Moderna, Stephane Bancel, si e' detto scettico sulla possibilita' che il vaccino sia davvero efficace contro Omicron e ipotizza che serviranno dei mesi per un vaccino mirato per combattere la nuova variante. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altre testate

Dopo un tentativo di recupero dei principali indici statunitensi, con il Nasdaq che era pure virato in positivo, negli ultimi minuti c'è stata una nuova accelerazione al ribasso e tutti i principali indici - S&P 500, Dow Jones e Nasdaq - segnano oltre -1%. (Yahoo Finanza)

I listini europei hanno chiuso tutti in rosso con Londra in calo dello 0,7%, Francoforte dell’1,2%, Parigi dello 0,8%. A New York l’S&P500 scende dell’1,5% mentre il Nasdaq dell’1,7%. (Il Fatto Quotidiano)

Il Nasdaq tiene meglio perché composto da azioni del settore tecnologico che durante la pandemia si sono sempre comportate bene. Ci sarà parecchia volatilità sui mercati, e in sala riservata faremo probabilmente una operazione su . (Investing.com)

In aggiunta, Regeneron Pharmaceuticals ha affermato che il suo trattamento con anticorpi COVID-19 e altri farmaci simili potrebbero essere meno efficaci contro la variante Omicron. E lo stesso Bancel aveva spiegato ieri che per sviluppare un vaccino specifico che contrasti la variante Omicron potrebbero essere necessari alcuni mesi. (Yahoo Finanza)

In chiusura è sceso ancora, -0,87%. Oggi l'indice di Milano in mattinata è sceso fino al 2%; nel pomeriggio ha recuperato fino ad arrivare alla parità. (Rai News)

Molto male Stellantis a -2,75% a 15,14 euro nonostante l'annuncio dell'accordo con Factorial Energy per sviluppo batterie a stato solido per i veicoli elettrici. Prima il ceo di Moderna e poi Powell hanno inferto due duri colpi ai mercati ridestando le vendite. (Finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr