Bordate Marotta a Paratici scatenano la bufera sul web

Bordate Marotta a Paratici scatenano la bufera sul web
Virgilio Sport SPORT

C’è chi scrive: “Paratici non è ne sarà mai Marotta.

È un’eventualità mai presa in considerazione né, tantomeno, mai ho ricevuto richieste da Torino.

Sono rimasto in buoni rapporti con tutti, tranne con Paratici, però la questione è più umana che professionale.

Sta appunto li l’errore della dirigenza Juve: 1/ fare fare a Paratici il DG 2/ fare fare a Pirlo l’allenatore!”

Non è proprio un segnale di pace quello che Beppe Marotta lancia alla Juventus dopo la conquista dello scudetto. (Virgilio Sport)

La notizia riportata su altre testate

La testatina di Tuttosport riprende l'intervista di ieri all'ex dirigente bianconero, oggi all'Inter: "Marotta sveglia la Juve". E la Juventus? (ilBianconero)

Infine ha chiuso parlando del futuro: “Mi sento di escludere un ritorno in bianconero, alla Juventus Quell’esperienza mi ha dato tanto e sono rimasto in buoni rapporti con tutti ad eccezione di una persona, ovvero Fabio Paratici. (CalcioToday.it)

Giuseppe Marotta ha fatto una rivelazione sul suo rapporto con Fabio Paratici. LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SULLA JUVENTUS SU JUVENTUS NEWS 24. PARATICI – «Alla Juve sono rimasto in buoni rapporti con tutti, tranne con Paratici, però la questione è più umana che professionale. (Calcio News 24)

La rivelazione di Marotta: «Alla Juve buoni rapporti con tutti, tranne che con Paratici»

Marotta quindi conferma di escludere qualsiasi ritorno a Torino in futuro: “È un’eventualità mai presa in considerazione né, tantomeno, mai ho ricevuto richieste da Torino. Sono rimasto in buoni rapporti con tutti, tranne con Paratici, però la questione è più umana che professionale. (Virgilio Sport)

Sono rimasto in buoni rapporti con tutti, tranne con Paratici, però la questione è più umana che professionale PARATICI E LA JUVE - "No, niente di questo: lo scudetto dell’Inter è un sogno diventato realtà. (ilBianconero)

Per questo, qualcuno a casa Juve, l’avrebbe volentieri levato al nemico e affiancato a Cristiano Ronaldo: insieme — pronosticava qualcuno alla Continassa — saranno devastanti Quando la Juve soffiò Andrea Pirlo al Milan (che ne aveva bocciato il rinnovo), Fabio Capello disse: «Puoi sbagliare gli acquisti, ma non le cessioni». (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr