Vaccinio anti-Covid, in Lombardia 7.600 dosi a Pasqua e 28.600 a Pasquetta

Vaccinio anti-Covid, in Lombardia 7.600 dosi a Pasqua e 28.600 a Pasquetta
La Repubblica INTERNO

288 i medici, 570 gli infermieri e 494 i volontari sul campo nella giornata di Pasquetta.

Lo rende noto la dg Welfare di Regione Lombardia

Domenica sono stati 111 i medici, 204 gli infermieri e 176 i volontari impegnati nelle somministrazioni.

Sono state 7.600 le persone vaccinate il giorno di Pasqua in Lombardia nei 27 centri attivi sul territorio.

Più imponente la macchina organizzativa nella giornata di ieri, lunedì dell'Angelo, quando nei 79 centri aperti sono state effettuate 28.600 vaccinazioni. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ti potrebbe interessare anche questo articolo-> Coniglio Pasquale, il modo in cui si mangia rivela la nostra personalità. Lunedì dell’Angelo, invece, sta a ricordare il giorno in cui l’Angelo apparve alle donne arrivate al sepolcro per rendere omaggio a Gesù. (Ck12 Giornale)

Tra i vari controlli svolti a Gassino, nell’hinterland torinese, i militari sono dovuti intervenire presso una abitazione in cui era in corso una festa di compleanno, organizzata nonostante le restrizioni anti Covid. (QC QuotidianoCanavese)

Grande lavoro anche per i sei motociclisti della Municipale impegnati al parco delle Cascine, preso d'assalto da un migliaio di persone Tre sanzioni elevate in violazione al Dpcm anche al parco ex Ippodromo, dove sono state identificate 63 persone. (notiziediprato.it)

Cerano, controlli straordinari per Pasqua e Pasquetta

In quest’ultimo caso si tratta di persone che si assembravano fuori da un bar per consumare l’aperitivo prima del pranzo di Pasquetta, in violazione delle normative per il contrasto della diffusione pandemica del virus Covid-19. (Certa stampa)

Certo nella giornata di ieri si potevano incontrare alcune coppie che correvano, piccoli gruppi di ciclisti, parecchie persone intente a camminare con passo sostenuto e altrettante che passeggiavano col cane al guinzaglio ma nulla di differente rispetto alle ormai abituali domeniche di «zona rossa» in cui è possibile spostarsi solo all'interno del proprio Comune. (La Stampa)

Sono state diverse le persone e i veicoli controllati sul territorio comunale, ma non ci sono state sanzioni per violazioni dei dpcm: due automobilisti però sono stati multati per mancanza di revisione dell'auto e una motocicletta è stata sequestrata per mancanza di copertura assicurativa. (NovaraToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr