Superbonus e decreto antifrode, come regolarsi per la conguità delle spese in attesa del nuovo decreto con i prezzi massimi?

La Repubblica ECONOMIA

Superbonus e decreto antifrode, come regolarsi per la conguità delle spese in attesa del nuovo decreto con i prezzi massimi?

E' così ed è tutto bloccato o si può comunque procedere?

a cura di Antonella Donati. Il tecnico che sta curando la mia pratica di Superbonus mi ha detto che non è certo di poter presentare l'asseverazione delle spese di qui a fine anno perchè manca il nuovo decreto con i prezzi massimi previsto dal decreto antifrode. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri media

Non va, pertanto, attestata la corrispondente congruità delle spese neanche a seguito della modifica normativa del DL Antifrodi. Effettivamente, nella circolare delle Entrate non si fa riferimento esplicito ai prezzari DEI (ingenio-web.it)

CON RISCHI SCONTI CONGELATI. Stop a cessione del credito o sconto in fattura per Superbonus e gli altri bonus ristrutturazioni se emergono «profili di rischio» che vanno verificati. Al momento, invece, il visto è richiesto solo nel caso di cessione del credito o sconto in fattura. (Gazzetta del Sud)

Per i Bonus edilizi diversi dal Superbonus, la nuova attestazione occorre solo in caso di cessione del credito o di sconto in fattura. Per il Superbonus, una novità riguarda il visto di conformità sui dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti dell’agevolazione. (Lavorincasa.it)

Il tutto dovrà ovviamente essere asseverato dai tecnici professionisti:. con l’APE Pre e Post Interventi, per gli interventi volti all’efficientamento energetico;. con l’asseverazione sismica, per gli interventi Superbonus 110% volti alla riduzione del rischio sismico (Edilizia.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr