Omicidio Noventa Vicentina, arrestato il marito di Rita: era fuggito dopo averla uccisa

Fanpage.it INTERNO

È lì che l'assassino si è recato poco dopo l'alba, ed è lì che intorno alle 7 ha incontrato Rita.

Le ricerche sono andate avanti tutta la notte: l’uomo si era dato alla fuga dopo l’omicidio ed è stato ritrovato nei pressi della sua abitazione.

A cura di Davide Falcioni. Pierangelo Pellizzari, l'uomo di 61 anni che ieri mattina ha ucciso la 31enne Rita Amenze a colpi d'arma da fuoco a Noventa Vicentina, è stato arrestato dai Carabinieri che lo avevano cercato per tutta la notte. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altre testate

Carabinieri. Femminicidio a Vicenza, 31enne uccisa a colpi di arma da fuoco. Ancora un femminicidio in Italia, questa volta a Noventa Vicentina (Vicenza), dove una donna di 31 anni è stata uccisa con 4 colpi di pistola nel parcheggio dell’azienda nella quale lavorava. (News Mondo)

Alla fine Pellizzari ha esploso un colpo in aria per garantirsi la fuga. Pellizzari si era barricato, ancora con la pistola in tasca, in una abitazione di Villaga, a poca distanza dalla casa dove la coppia risiedeva. (Alto Adige)

I carabinieri hanno circondato l'abitazione dell'uomo ma lui non c'era, ha proseguito la fuga a piedi. Mentre continuano le ricerche del presunto assassino della 30enne, freddata da quattro colpi di pistola alle prime luci dell'alba di venerdì, nel parcheggio della ditta dove lavorava, gli inquirenti cercano di far luce sull'accaduto. (VicenzaToday)

Era nascosto in un pollaio e lì è rimasto per quasi un giorno e mezzo, dopo aver ucciso l'ex compagna. Non lavorava Pierangelo Pellizzari, chiedeva i sussidi in municipio e campava con lo stipendio da operaia di lei (il mattino di Padova)

Pellizzari, 61 anni, rintracciato in casa della madre dopo che si era dato alla fuga. L'uomo, che subito dopo i fatti aveva fatto perdere le sue tracce, è stato portato ora in caserma dai carabinieri ai quali non ha opposto resistenza (Adnkronos)

Ieri mattina, 10 settembre, Pellizzari l’ha uccisa con quattro colpi di pistola nel petto, fuori dall’azienda dove Amenze era assunta. Era già qualche mese che i due non condividevano più la stessa casa: Amenze era andata via poiché le liti continue erano diventate insostenibili (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr