Evergrande, è scandalo: il presidente Hui incassa dividendi in piena crisi

Money.it ECONOMIA

Mentre Hui incassava i suoi dividendi, il debito di Evergrande cresceva da 179 miliardi di dollari a 242 miliardi, arrivando poi nel 2020 a 302 miliardi, quando nel 2009 si fermavano a 7,7 miliardi.

Con l’aumentare del debito e il crollo del valore delle azioni, la società continuava a pagare dividendi che finivano nelle tasche del suo presidente, fondatore e azionista di maggioranza, incurante di quanto stava avvenendo. (Money.it)

Ne parlano anche altre testate

Evergrande agita ancora i mercati in Asia. Alle ore 8.15 circa italiane, il Nikkei guadagna il 2,14% con un rimbalzo trascinato soprattutto dalla positiviità di Wall Street. Intanto, Wall Street ha chiuso in rialzo, più rasserenata dopo la decisione della Fed. (Money.it)

Una proclamazione considerata un po’ farneticante, visto che di auto completate, salvo quelle da esposizione, non se ne vedeva nemmeno una. Alcuni analisti definiscono il crollo finanziario del colosso immobiliare Evergrande come un possibile terremoto per i mercati, prossimo per entità a quello di Lehman Brothers nel 2008. (FormulaPassion.it)

I detentori di azioni potrebbero venire letteralmente spazzati via dal gigantesco crac, mentre gli obbligazionisti, dal canto loro, si stanno già strappando i capelli. Evergrande è la prima grande vittima delle cosiddette “tre linee rosse” di Pechino, pensate per ridurre i livelli di debito insostenibili nel settore immobiliare. (L'HuffPost)

Su quest'ultimo fronte una rassicurazione per l'Europa è arrivata dal presidente della Bce, Christine Lagarde. Non posso parlare per gli Stati Uniti, ma poso dire che nel caso dell'Europa l'esposizione diretta è limitata". (Finanzaonline.com)

1' di lettura. (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Nuovo tonfo di Evergrande alla Borsa di Hong Kong. Pechino non sembra intenzionata a correre in soccorso del gigante immobiliare indebitato per 300 miliardi di dollari ma la Banca centrale è intervenuta anche oggi per stabilizzare il sistema iniettando altri 70 miliardi di dollari (Il Sole 24 ORE)

Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno. (Borsa Italiana)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr