L’avvocato della famiglia di Dora Lagreca sul fidanzato: "Nessun litigio? Lui sa la verità, lei non può più dirla"

L’avvocato della famiglia di Dora Lagreca sul fidanzato: Nessun litigio? Lui sa la verità, lei non può più dirla
Fidelity News INTERNO

Intanto cresce l’attesa per i risultati dell’esame autoptico sul corpo della ragazza, previsti per le prossime ore,

Lagreca ha aggiunto che dovranno essere gli esiti degli esami a confermare quanto da lui detto.

Capasso, dal canto suo, continua a sostenere di aver cercato di bloccare la donna, che voleva lanciarsi nel vuoto, senza però riuscire a fermarla.

Tramite il suo avvocato Domenico Stigliani, Antonio Capasso, fidanzato di Dora Lagreca, ha fatto sapere di non aver litigato con la ragazza prima della sua morte. (Fidelity News)

Su altre testate

Dora è deceduta dopo due ore di agonia all’ospedale San Carlo. È indagato per istigazione al suicidio Antonio Capasso, il fidanzato di Dora Lagreca, 30enne originaria di Montesano sulla Marcellana precipitata dal balcone dell’appartamento dell’uomo, a Potenza, da un’altezza di 12 metri nella notte tra venerdì e sabato scorso. (StileTV)

Si fa largo, dunque, una nuova ipotesi sul caso sollevata dall’avvocato Stigliani, difensore di Antonio: “Forse la… La drammatica fine di Dora potrebbe trovare un movente, quello del litigio scoppiato prima della sua morte. (GameGurus)

Morte Dora Lagreca, il fidanzato: "La amavo, tra noi una semplice discussione" L'uomo è accusato di istigazione al suicidio. Si dice innocente, innamorato e molto scosso per l'accaduto Antonio Capasso, il fidanzato di Dora Lagreca, la trentenne, originaria di Montesano sulla Marcellana, morta nella notte fra l'8 e il 9 ottobre scorso cadendo dal balcone dell'appartamento a Potenza dove i due convivevano. (Ottopagine)

La 30enne Dora Lagreca morta cadendo dal balcone a Potenza: indagato il fidanzato per istigazione al suicidio

Dall’autopsia potrebbero emergere segni, arrossamenti o altri indizi poco compatibili con quelli del suicidio, ma potrebbe anche essere riscontrato un eventuale tasso alcolemico superiore alla norma. Quindi, nella serata trascorsa dalla trentenne in giro per alcuni locali del capoluogo assieme al fidanzato, Dora avrebbe bevuto al-colici poco o nulla. (Cronache TV)

“Su quanto successo prima della morte di Dora non abbiamo notizie, quello che sappiamo lo abbiamo appreso dalla stampa”, ci dice Renivaldo Lagreca, avvocato della famiglia della deceduta. Ma non ci sarebbe riuscito e, nel tentativo di prestarle immediato soccorso, è sceso giù di corsa anche senza scarpe. (La Siritide)

La famiglia della donna chiede «verità» ed esclude la possibilità che si sia trattato di un suicidio. E’ stato lui stesso a chiedere l’intervento del 118 che ha soccorso Dora che, in quei momenti, era ancora viva. (Gazzetta del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr