Grillo: la ragazza, 'dopo lo stupro ho svegliato la mia amica e lei ha fatto spallucce'

Grillo: la ragazza, 'dopo lo stupro ho svegliato la mia amica e lei ha fatto spallucce'
Per saperne di più:
LiberoQuotidiano.it INTERNO

(Adnkronos) - Dopo il presunto stupro di gruppo subito nella villa di Beppe Grillo in Costa Smeralda, la giovane studentessa italo-norvegese avrebbe svegliati la sua amica, che stava dormendo sul divano, per raccontarle di essere stata violentata,ma quest'ultima avrebbe fatto "spallucce".

La denuncia è stata poi presentata 9 giorni dopo a Milano

di 19 anni, nella denuncia presentata il 26 luglio alla stazione di Porta Garibaldi, come scrive oggi 'La Verità'. (LiberoQuotidiano.it)

La notizia riportata su altri media

I magistrati hanno anche depositato gli interrogatori dei quattro indagati, Ciro Grillo, Edoardo Capetta, Vittorio Lauria e Francesco Corsiglia resi nelle scorse settimane su richiesta delle difese. Rimangono le accuse di violenza sessuale di gruppo, mentre è stato modificato, come anticipato nei giorni scorsi dall'Adnkronos, uno dei capi di imputazione. (LiberoQuotidiano.it)

E, per ultimo, hanno chiesto e ottenuto gli interrogatori dei giovani, che hanno risposto alle domande del Procuratore e della pm Laura Bassani. (LiberoQuotidiano.it)

È crudo e agghiacciante il racconto fatto dalla 20enne italo-norvegese che accusa Ciro Grillo e i suoi tre amici di stupro di gruppo. Il racconto di quanto accaduto nella villa di Ciro Grillo si fa ancora più crudo (Il Sussidiario.net)

Grillo: la ragazza, 'dopo quella notte non parlai più dello stupro con la mia amica'

Qui, secondo i verbali delle dichiarazioni rilasciate dalla giovane milanese e pubblicati sul quotidiano "La Verità", si sarebbe consumata la violenza sessuale di gruppo. Terribile la sequenza raccontata dalla vittima: "Sentivo che si chiamavano per nome tra di loro e si dicevano ‘ora tocca a me, dai spostati' e sentivo che si davano il cambio (Fanpage.it)

Ma nel frattempo ci sono stati i nuovi interrogatori dei quattro giovani, che sono stati sentiti su loro stessa richiesta. Solo che fino ad oggi la Procura aveva qualche dubbio sulla responsabilità delle singole condotte sei giovani. (LiberoQuotidiano.it)

"Non ho più voluto affrontare l'argomento e lei non mi ha più fatto nessuna domanda", mette a verbale davanti a due carabiniere a Milano. Due giorni dopo la raggiungono i genitori ma S. trova la storia di raccontare la storia nei dettagli solo dopo una settimana, il 24 luglio, una volta ritornata a Milano (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr