"Allarghiamo il Green Deal a tutto il mondo"

Allarghiamo il Green Deal a tutto il mondo
La Repubblica INTERNO

D’accordo Paola Vega, deputata costaricana: “Senza cambiare il modo in cui viviamo, consumiamo e produciamo, non riusciremo a prendere le decisioni urgenti indispensabili”

Partire dall’esempio del “Green Deal”, adottato dalla Commissione europea per rendere il Vecchio Continente a impatto climatico zero, ma allargarlo al mondo intero.

Innanzitutto, la “Global Alliance for a Green New Deal” sostiene che la popolazione mondiale debba affrontare la crisi climatica. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Leggi anche Ocasio-Cortez presenta il Green New Deal per la conversione sostenibile degli USA. Ne sono convinti i sostenitori di questa iniziativa, tra i quali spiccano la deputata statunitense Ilhan Omar, già promotrice del Green New Deal americano insieme a Alexandra Ocasio-Cortez, Paola Vega dal Costarica, Joenia Wapichana dal Brasile, Manon Aubry dalla Francia e Clive Lewis dagli UK. (Rinnovabili)

L'Unione a 27 Paesi vale invece l'8 per cento, poco più della percentuale dell'India, pari a circa il 7. È indubbio quindi che sul piano statistico il ruolo di maggior inquinatore planetario spetti alla Cina. (ilmessaggero.it)

verde dell’Europa sarà sfidante ma non sarà indolore per i cittadini e le imprese. Lo ha anticipato il vicepresidente della Commissione europea, Frans Timmermans, presentando il pacchetto “Fit for 55”, la roadmap del progetto verde con cui l’esecutivo Ue tradurrà in pratica il Green Deal. (IL GIORNO)

Cingolani: difficoltà sul green deal inevitabili, evitare bagno di sangue

Il nuovo piano ambientale Ue fa paura ai grandi produttori. E, di riflesso, ai giornali che controllano. (Il Fatto Quotidiano)

L’obiettivo è rendere l’Europa il 1° continente a impatto climatico zero entro il 2050, concretizzando il Green Deal europeo. Ci sono già dei dubbi avanzati su questo pacchetto di misure: c’è chi pensa ai contraccolpi sull’industria e all’impatto sociale (Servizio Informazione Religiosa)

Trecento progetti per la transizione green nel Pnrr al 2026:quali i più immediati? “‘Le difficoltà sul Green deal sono inevitabili, sono convinto che alla fine si troverà una buona sintesi’. (Energia Oltre)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr