Marotta Juventus Paratici nel mirino: il duro messaggio ai bianconeri

Marotta Juventus Paratici nel mirino: il duro messaggio ai bianconeri
CalcioToday.it SPORT

Leggi anche-> Scudetto Inter, quanto guadagnano i nerazzurri tra premi e bonus: le cifre. Marotta Juventus, le dichiarazioni dell’amministratore delegato nerazzurro. Successivamente, Beppe Marotta, ha parlato della sfida del 15 maggio tra i nerazzurri e i bianconeri.

Infine ha chiuso parlando del futuro: “Mi sento di escludere un ritorno in bianconero, alla Juventus

Quell’esperienza mi ha dato tanto e sono rimasto in buoni rapporti con tutti ad eccezione di una persona, ovvero Fabio Paratici (CalcioToday.it)

Su altre testate

RITORNO ALLA JUVE – «Lo escludo. Giuseppe Marotta ha fatto una rivelazione sul suo rapporto con Fabio Paratici, dichiarando come tra i due non corra buon sangue. Sulle pagine di Tuttosport, Beppe Marotta ha parlato dei rapporti con Paratici e di un possibile ritorno alla Juventus (MilanNews24.com)

Notizie Serie A LIVE: oggi la ripresa degli allenamenti, le ultime verso il Milan. Notizie Serie A LIVE: focus di giornata e ultima ora per restare aggiornati sulle news e risultati del campionato italiano (Juventus News 24)

La notizia clamorosa è il ritorno dello Special One in Serie A: "Roma, daje Mou!" In taglio alto le parole dell'ad nerazzurro: "Marotta sveglia la Juve" (fcinter1908)

Marotta: «Alla Juve buoni rapporti con tutti, tranne che con uno»

Ad avviare il dominio bianconero nel 2011 furono Antonio Conte e Beppe Marotta, proprio loro che in questa stagione hanno fatto decadere l’egemonia bianconera. All’indomani della conquista del diciannovesimo titolo interista ha parlato anche Beppe Marotta. (DirettaGoal)

Dietro un grande tecnico c'è sempre un grande dirigente, si può ben dire, parafrasando un celebre detto. Mai verità fu più sacrosanta guardando lo Scudetto portato a casa dall'Inter in questa stagione: se il condottiero sotto i riflettori è Antonio Conte, alle sue spalle c'è la sagoma non meno decisiva di Beppe Marotta (Sport Fanpage)

Quando la Juve soffiò Andrea Pirlo al Milan (che ne aveva bocciato il rinnovo), Fabio Capello disse: «Puoi sbagliare gli acquisti, ma non le cessioni». Riassumendo: allenatore e amministratore delegato — Antonio Conte e Beppe Marotta — erano juventini, mentre l’acquisto decisivo dei nerazzurri (Lukaku) avrebbe potuto finire a Torino. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr