Vaccinazioni nelle aziende, approvato il protocollo. Ecco le procedure

Vaccinazioni nelle aziende, approvato il protocollo. Ecco le procedure
L'Eco di Bergamo INTERNO

Vaccinazioni nelle aziende, approvato il protocollo.

Ecco le procedure Sottoscritto, al tavolo tra governo e parti sociali, il Protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all’attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti Covid nei luoghi di lavoro.

Raccomanda inoltre, per le attività produttive, che siano limitati al massimo gli spostamenti all’interno dei siti e contingentato l’accesso agli spazi comuni

Se la vaccinazione viene eseguita in orario di lavoro, il tempo necessario è equiparato all’orario di lavoro. (L'Eco di Bergamo)

La notizia riportata su altre testate

Il presidente del Consiglio Mario Draghi, in accordo con il commissario straordinario generale Francesco Paolo Figliuolo, ha stabilito come priorità assoluta la massimizzazione della velocità della campagna vaccinale, come premessa imprescindibile per il rilancio dell'economia. (Primocanale)

Perché la malattia della quale sono affetto non è indicata per la prenotazione dei vaccini, destinati agli estremamente vulnerabili? Le persone estremamente vulnerabili con le patologie incluse nelle aree di patologia Categoria A. (notiziediprato.it)

Negli ospedali del Veneto sono presenti 1975 (+3) persone nelle varie aree non critiche, 1720 delle quali ancora positive, e 323 (+8) in terapia intensiva, di cui 20 ora negativizzate. Nell'aggiornamento delle ore 8 del 7 aprile di Azienda Zero, risultano registrati altri 1111 tamponi positivi al Sars-CoV-2 e 67 decessi rispetto alla mattinata di martedì. (Verona Sera)

In Veneto meno di 35 mila positivi al Covid-19. E scendono anche i ricoveri

Modalità del trattamento. Il trattamento dei dati personali avverrà nel pieno rispetto dei principi di riservatezza, correttezza, necessità, pertinenza, liceità e trasparenza imposti dal GDPR. Idonee misure di sicurezza saranno osservate per prevenire la perdita dei dati personali, usi illeciti o non corretti degli stessi ovvero accessi non autorizzati. (amiatanews.it)

Si tratta della stessa procedura, anche in relazione all’orario, già utilizzata per l’avvio delle prenotazioni per le precedenti fasce di popolazione come gli over80, le persone tra 79 e 75 anni e poi tra 74 e 70 anni. (Riviera24)

Negli ospedali di comunità scaligeri infine risultano ricoverati 34 pazienti positivi: 10 a Bovolone, 2 a Peschiera e 22 a Bussolengo Questi i dati dei singoli nosocomi: 110 a Borgo Roma (di cui 18 in terapia intensiva), 64 a Borgo Trento (di cui 15 in terapia intensiva), 76 a Legnago (di cui 8 in terapia intensiva), 1 in terapia intensiva a San Bonifacio, 102 a Villafranca di Verona (di cui 16 in terapia intensiva), 2 a Bussolengo, 52 a Negrar (di cui 5 in terapia intensiva) e 36 a Peschiera del Garda (di cui 4 in terapia intensiva). (VeronaSera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr