Scuola, le Regioni vogliono decidere sulla dad. Ffp2, scoppia la polemica

Scuola, le Regioni vogliono decidere sulla dad. Ffp2, scoppia la polemica
L'HuffPost INTERNO

Per le Regioni occorre rivedere i criteri sulla sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole.

“Riteniamo inaccettabile che i costi delle mascherine Ffp2 ricadano sulle famiglie

Questo non significa che gli attori della scuola non siano impegnati per il ritorno in presenza.

Sulla distribuzione delle mascherine Ffp2 Giannelli ricorda che “non è previsto dal decreto che debbano essere fornite dalle scuole” e che queste sono a carico delle famiglie”. (L'HuffPost)

Su altri media

Sospensione attività didattiche in presenza, Regioni: è scontro con il governo. Le Regioni chiederanno al governo di rivedere i criteri e le competenze sulla sospensione delle attività didattiche in presenza: in buona sostanza, DAD non solamente in zona rossa. (Scuolainforma)

Salernonotizie.it è il primo portale online completamente gratuito di Salerno e provincia. Ogni giorno notizie, curiosità, cronaca, sport e rubriche su Salerno, Napoli, Benevento, Avellino e Caserta. Milioni di news dalla Campania per tenerti sempre aggiornato in modo chiaro e veloce, un occhio vigile sui fatti della tua città (Salernonotizie.it)

Didattica a distanza non solo in zona rossa, i Presidenti delle Regioni chiederanno al Governo di rivedere i criteri e le competenze sulla sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole. (ondanews)

Scuola, «dad non solo per le zone rosse». Le Regioni al governo: «Rivedere criteri per ordinanze»

Situazione simile in Toscana dove la maggiore mancanza riguarda il personale del ciclo primario, in particolare maestre. Ricordo che quando eravamo piccoli i vaccini, che all'epoca erano obbligatori, si facevano a scuola. (Il Sole 24 ORE)

Le Regioni vogliono maggiori poteri per spedire in didattica a distanza gli studenti, superando le attuali regole che permettono alle amministrazioni regionali di disporre la chiusura delle scuole solo in zona rossa. (Il Fatto Quotidiano)

La proposta del ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, convince le Regioni che però rilanciano chiedendo di rivedere i criteri e le competenze sulle ordinanze che dispongono la sospensione delle lezioni in presenza nelle scuole. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr